Pesaro Rugby, netto ko in Emilia. E domenica sfida chiave con Civitavecchia

di 

16 aprile 2012

COLORNO (Parma) – Colorno troppo forte per la Pesaro Rugby. La Pierantoni torna dall’Emilia con una sconfitta per 47-18, figlia di una gara in cui i giallorossi hanno sempre faticato a prendere le misure alla seconda forza del campionato.

Pesaro rugby mischia

La Pierantoni Pesaro rugby in mischia

Nei primi 10 minuti per il Colorno subito due mete con cui si è spianato la strada alla vittoria. Una gara lontana parente da quella dell’andata quando ad imporsi fu Pesaro, ma non è un caso visto che in campo sono scese due squadre profondamente diverse. Pesaro contava tante importanti assenze, mentre gli emiliani sono usciti dal mercato di gennaio ancora più forti di quanto già non fossero a inizio stagione.

“Abbiamo reagito solo nel secondo tempo con le mete di Ayala, Scavone e i piazzati di Rea – spiega il tecnico pesarese Daniel Insaurralde – ma era già troppo tardi. Credo che al momento il Colorno sia la miglior squadra del campionato, con grande esperienza e molto forte fisicamente. Noi abbiamo fatto il nostro ma non è bastato”.

Per Pesaro, terz’ultima, domenica prossima la gara chiave in casa contro Civitavecchia che la segue in classifica: “Siamo costretti a vincere per giocare poi le ultime due con un po’ più di serenità. Loro oggi hanno fatto un punto contro Noceto, il che significa che sono una squadra viva. Noi dalla nostra potremo contare su una squadra quasi al completo. Fra l’altro oggi è rientrato a un anno dall’infortunio anche la seconda linea Nucci e ora possiamo contare anche su di lui”.

PIERANTONI PESARO RUGBY: Panzieri, Borelli (Pavetto), Rea, Antinori, Rossi, Ayala, Cardellini (Giunti), Scavone, Sanchioni, Beldowski, Battisti, Nucci (Minardi), Galdelli, Pizzutti (Casoli), Palma. Allenatore Insaurralde. A disposizione Romagnoli, Tarini, Ulissi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>