Oncologia, Pesaro diventa capitale mondiale

di 

19 aprile 2012

PESARO – Sold out per il congresso internazionale di Oncologia in programma all’hotel Cruiser di Pesaro venerdì 20 aprile dal titolo “La chemoembolizzazione delle neoplasie epatiche primarie e secondarie”. Oncologi, chirurghi e radiologi, personale tecnico ed infermieristico sia nazionale che internazionale, hanno aderito all’evento organizzato dai primari di Radiologia, Chirurgia ed Oncologia del presidio San Salvatore dell’azienda Marche Nord, rispettivamente Paolo Coschiera, Costantino Zingaretti e Giammaria Fiorentini.

Giammaria Fiorentini, primario di Oncologia

“Non si tratta di un semplice convegno – spiegano i tre primari – ma di un ampio tavolo di lavoro multi-specialistico a cui hanno già aderito professionisti medici ed infermieri provenienti da tutte le parti d’Italia e d’Europa. Partendo dalle moderne teorie della biologia dei tumori e dell’assistenza, durante la giornata proporremo cure innovative in settori dove la battaglia per la vita è spesso difficile. Inoltre – continuano – verranno scritte le linee guida internazionali dell’oncologia interventistica, nuova branca della medicina che accomuna il lavoro di oncologi, radiologi e chirurghi. Successivamente illustreremo i nostri risultati nei convegni di Madrid, Lisbona, Vancouver, Chicago e Parigi dove siamo già stati invitati. Il convegno si concentrerà sui trattamenti loco regionali, ossia sui trattamenti mirati che aggrediscono direttamente il tumore senza andare a colpire parti del corpo sane”. In realtà i risultati del gruppo di lavoro del Marche Nord sono stati illustrati da Fiorentini nell’ottobre scorso a Monaco, in occasione della consegna del premio internazionale, e recentemente a Madrid, Valencia e Copenaghen.

Non solo: “Dopo il convegno di venerdì – continua Coschiera  – sabato mattina tratteremo due pazienti, uno viene da Losanna mentre l’altro ci è stato inviato dall’area vasta dell’Emilia Romagna. Si sottoporranno alle terapie loco regionali ma questa volta gli oncologi e radiologi di Marche Nord non saranno gli unici ad intervenire. Al nostro fianco alcuni colleghi stranieri arrivati in città proprio per relazionare al congresso e partecipare a questa seduta di cura. Con la loro presenza – conclude il primario della Diagnostica – confermano la qualità del lavoro che svolgiamo a Marche Nord e l’alto livello della scuola pesarese nell’ambito delle terapie locoregionali. Non si tratta quindi di un semplice convegno di aggiornamento e formazione, ma di un evento in progress che continuerà con il trattamento di due pazienti”.

Paolo Coschiera, primario di diagnostica per immagini

Tra i relatori di venerdì diversi professionisti di Marche Nord e nomi illustri di altrettante note strutture italiane ed europee: ci sarà Rossella Fattori della Cardiologia Interventistica, Feisal Bunkheila della Radioterapia, David Rossi, Francesco Graziano, Paolo Giordani, Stefano Luzi Fedeli e Vincenzo Catalano dell’Oncologia di Pesaro, infine Rodolfo Mattioli e Luciano Landa, rispettivamente primari dell’Oncologia e della Chirurgia generale di Fano.

Al congresso parteciperanno Massimo Venturini del San Raffaele di Milano, Ruggero Rodolfi dall’Istituto tumori di Meldola, Carlo Garufi e Livio Carpanese dell’Istituto Tumori di Roma, Carlo Spreafico dell’Istituto Tumori di Milano, Antonio Manca dell’Istituto Tumori Candiolo di Torino, Candelari e Ricci di Ancona.

Inoltre dopo essere saliti in cattedra venerdì, sabato mattina faranno parte dell’equipe per il trattamento loco regionale il primario della Diagnostica Paolo Coschiera e il collega radiologo  Luca Mulazzani con il personale tecnico e infermieristico del presidio San Salvatore, Camillo Aliberti dall’Istituto oncologico Veneto di Padova, Katarina Malagari professoressa di Radiolologia Oncologica all’università di Atene e membro dei principali network di radiologia interventistica internazionali, Fatih Boyavat dell’università di Ankara in Turchia e i professori spagnoli Raul Garcia Marcos e Fernando Gomez Munoz dell’ Hospital Universitario Peset di Valencia in Spagna.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>