Evviva il PesaroFano: l’under 21 è tra le magnifiche 16 d’Italia

di 

20 aprile 2012

PESARO – Evviva l’under 21 del PesaroFano. Grandissima impresa della squadra giovanile di calcio a 5 che riesce nell’impresa di approdare agli ottavi di finali dei playoff nazionali scudetto. Il Caffè Portos si sapeva fosse una formazione forte e ben preparata, che già nelle finali di coppa Italia in quel di Padova aveva sfiorato la finalissima, non raggiungendola solo per essere stata battuta dai vincitori del Kaos Bologna ai calci di rigore.

PesaroFano-Verona, Ariel Pizetta

Eriel Pizetta, calciatore a 5 di prima squadra e under 21 del PesaroFano (foto Marco Giardini)

Superare il turno ha significato anche issarsi sul trono di regina marchigiana dell’under 21, e non è certo cosa da poco.

Mercoledì sera, a Grottammare, c’era da difendere il 6-1 dell’andata conquistato al palafiera di Campanara di Pesaro. Tutti i ragazzi pesaro-fanesi hanno sfoderato una prestazione eccellente, dimostrando concentrazione e voglia di portare a casa una qualificazione prestigiosa e importante. E il buongiorno si vede dal mattino con Pizetta  che riceve un lancio lungo del portiere Barbera, sistema la palla al meglio ed “esplode” un destro che si infila per il vantaggio esterno: 0-1.

Il Caffè Portos non molla, è vivo e comincia anche a giocare anche con il portiere di movimento. Il gioco è spettacolare e il pareggio arriva su punizione dal limite. Il primo tempo termina sull’1-1 ma in più di una occasione è il portiere del PesaroFano Barbera a salvare tutto con pregevoli interventi.

Nella ripresa il ritmo non cala e lo spettacolo è di prim’ordine. Nella seconda metà della frazione Bacaloni si beve un avversario e da posizione defilata trova la rete del vantaggio: 2-1. Bravo Rudi, proprio un gran gol. Il pareggio di casa arriva praticamente nell’azione successiva, con bella palla arrivata all’uomo libero sul secondo palo. Il Portos insiste e va in gol con uno strepitoso colpo di tacco a mezza altezza: bravissimo l’autore a sfruttare un passaggio bolide proveniente dalle retrovie.

Il finale è quindi di 3-2 per i padroni di casa, ma con un passivo di solo un gol sono i ragazzi di mister Marques a passare il turno. Applausi finali per entrambe le formazioni che hanno espresso veramente un bel gioco fatto vedere. Il livello è stato molto alto.

L’avventura prosegue per l’Italservice PesaroFano. Domenica pomeriggio, alle ore 15, al palaFiera di Campanara arriverà L’Isolotto per la partita di andata degli ottavi di finale scudetto.

 

CAFFE’ PORTOS – ITALSERVICE: 3-2
ITALSERVICE
: Barbera, Fraccaro, Fabbroni, Cesaroni, Pizetta, Pinguim, Bacaloni, Eusepi, Perez, Dionisi. All. Marques
RETI ITALSERVICE: Pizetta e Bacaloni

 

IL PAGELLONE DEI BIANCOROSSI-GRANATA

Barbera
Attento, quadrato e concreto in porta. Prestazione solida. in un campo piccolo sono arrivati frequenti palloni insidiosi, ma ha sbrogliato tutto con sicurezza e tecnica.

Fraccaro
Come al solito un guerriero indomito. Corre, contrasta e si propone. E’ in palla e si vede, fa sentire che in campo c’è. Un propulsore di energia.

Fabbroni
Cresciuto enormemente, si ritaglia uno spazio importante e non molla la presa. Bravo Marco, avanti così.

Cesaroni
Leader silenzioso, dà l’esempio facendo capire ai compagni che se l’atteggiamento non era quello giusto si rischiava tantissimo con la qualità del Portos.

Pizetta
Ancora in gol all’inizio match per spianare la partita e orientare verso le marche Nord la qualificazione. Gli aggettivi sono superlativi.

Pinguim
Capitano attentissimo, puntuale nei contrasti e bravo anche a raddoppiare. Ha badato al sodo, anche lui molto determinato nel voler passare il turno.

Bacaloni
Il gol segnato è una perla; l’esecuzione da applausi. Corre molto e bene. Sta crescendo anche lui tantissimo.

Eusepi
Lotta e riparte senza sosta. Il pressing avversario non dava tregua ma il buon Andrea non ha mai indietreggiato. Volitivo.

Dionisi
Grande Jacopo in porta dall’inizio del secondo tempo. Anche lui è stato molto sollecitato e ha risposto sempre con ottime parate. Bravissimo.

Perez
Dirige bene la squadra e si fa notare per una serpentina straordinaria quando riesce a scartare praticamente tutti gli avversari. Preziosissimo nel palleggio. Ottima anche la sua prestazione.

Gil Marques (All.)
Eccellente lavoro. La squadra ha risposto alla grande sia come approccio che come concentrazione. Il gioco è stato piacevolissimo e spettacolare. Non era facile passare il turno. Complimenti per entrambe le prestazioni.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>