Final…mente: grande vittoria dell’Invicta che vale il terzo posto nel campionato ipovedenti

di 

23 aprile 2012

PESARO – Nell’ultima giornata del campionato di calcio a 5 per ipovedenti, il Napoli supera agilmente un Torino pienamente soddisfatto del lavoro svolto in questo campionato appena concluso per 12-0. Sorpresa a Venezia dove i padroni di casa fermano sul 3-3 i campioni d’Italia uscenti del Fano, addirittura sottovalutando e non di poco l’incontro presentandosi in 4, ovvero uno in meno.

Striscione tifosi Forza Ragazzi siete l'orgoglio di tutti noi

Foto Nubile

Partita vera invece a Grumello tra il Bergamo e l’Invicta ’01 dove ci si giocava il terzo posto per evitare poi di affrontare in semifinale la capolista. Per i pesaresi la partita sembrava la copia della scorsa col Napoli, in cui subendo due tiri due gol, il secondo da metà campo davvero irripetibile, si può descrivere come un classico eurogol o gol della domenica ai più. La ripresa, grazie alla calma e alla sicurezza trasmessa dall’allenatore del Pesaro Belluomini ai suoi giocatori, ha visto l’Invicta ’01 aver la determinazione di annullare l’Omero Bergamo. Raggiunta la parità sul 2-2, e nonostante il quarto rigore sbagliato quest’anno, c’è stata tanta determinazione fino a 7 minuti dalla fine quando il senatore Principi ha fissato il risultato sul 3-2 finale.

Per la cronaca le due compagini sono state arbitrate da un direttore di gara valido di sicuro, ma tanto fiscale che s’è addirittura dimenticato di rispettare il minuto di raccoglimento per onorare la morte di Piermario Morosini come su tutti i campi della FISPIC. L’ha fatto osservare poi nell’intervallo, dopo che i dirigenti gliel’hanno ricordato.

“Dopo la bellissima vittoria in quel di Bergamo ora siamo qui a goderci questo traguardo grande, anzi storico – commenta il mister dell’Invicta Pesaro 2001 Belluomini – viste tutte le difficoltà e tutte le assenze alle quali abbiamo dovuto sopperire. Per cui un grande bravo a tutti, in particolare alla società dal presidente Gramolini, al vice Bibò e a Principi, leader del gruppo. Ma soprattutto dedicherei questa importante vittoria a Dado, operato d’urgenza in settimana al San Salvatore. Con questa vittoria siamo riusciti ad evitare il Fano in semifinale. Ma per le finali in programma il 12 e 13 maggio a Napoli, voglio una mentalità e una partecipazione diversa, mettendosi a disposizione della società, del gruppo e mia, se vogliamo fare bene anche alle finali, puntando sul fatto che non abbiamo niente da perdere. Visto che ci siamo – però – proviamoci”.

Il consigliere federale Brunetti si congratula con Pesaro, Bergamo, Fano e Napoli, per aver acquisito il diritto di giocarsi le Final four che si disputeranno a Napoli il 12 e 13 maggio, mentre si complimenta con il Torino e Venezia per la loro prima esperienza onorata con impegno, nonostante le notevoli difficoltà incontrate… non mollate!

 

LA CLASSIFICA AL TERMINE DELLA REGULAR SEASON 

Adriatica U.I.C. Fano 11
Noived Napoli 10
Invicta Pesaro 2001 9
Omero Bergamo 8
Cit Turin L.D.E. 3
Venezia 1

 

LA FINAL FOUR

Prima semifinale: Napoli-Pesaro 2001
Seconda semifinale: Fano-Bergamo

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>