Giornalismo marchigiano in lutto, morto il collega Animobono

di 

23 aprile 2012

JESI – Il primo pensiero, il primo lucido pensiero, è quello di non crederci. Impossibile. No, dai, raccontatela a un altro. Poi, quando il tono di voce non cambia e messaggi, sms e post continuano a moltiplicarsi, spiattellandoti sempre la stessa realtà, capisci che è vero.

Luca Animobono

Luca Animobono, giovane collega del Corriere Adriatico, 43 anni, nato ad Albacina, legato a Fabriano e redattore nella sede di Jesi, professionista esemplare, una persona perbene, un uomo buono e generoso, è spirato questa mattina dopo essere stato colpito ieri pomeriggio da una fulminante emorragia cerebrale mentre si trovata in Romagna con alcuni amici. La redazione di Pu24, con Gianluca Murgia, Emanuele Lucarini e Luciano Murgia, che con Luca hanno condiviso anni di Corriere Adriatico, si stringe nel dolore e si sente profondamente vicina alla famiglia Animobono.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>