Sabato 28 aprile in scena “Dino Garrone, fantasma dell’eternità”

di 

24 aprile 2012

PESARO – Sabato 28 il teatro Rossini di Pesaro torna ad ospitare TeatrOltre, rassegna dedicata alla nuova scena nelle sue differenti espressioni, con lo spettacolo Dino Garrone. Fantasma dell’eternità messo in scena da Teatroaponente.

Dino Garrone

Dino Garrone

Una serata durante la quale si leggono brani tra i più significativi della vastissima produzione dello scrittore, poeta e storico letterario Dino Garrone, per ricostruire la vicenda biografica e artistica di una figura tra le più interessanti della prima metà del Novecento.

Nato a Novara nel 1904, Dino Garrone visse il più delle volte a Pesaro, studiò a Bologna e passò gli ultimi tempi tra Milano, Pesaro e Parigi; a Parigi morì a soli 27 anni nel 1931. Alla lettura dei suoi testi, affidata alle voci narranti di Lucia Ferrati (curatrice anche dei testi) e Cristian Della Chiara che firma anche la regia, si accompagnano le straordinarie immagini di sabbia realizzate dal vivo da Massimo Ottoni (primo italiano a presentare al pubblico la tecnica ormai nota della sand-art) e una ricchissima galleria d’immagini biografiche ed evocative, provenienti dalla collezione privata di Elio Giuliani.

L’accompagnamento musicale è affidato ad una curatissima selezione di brani riprodotti.

Messo in scena a cura della compagnia Teatroaponente, lo spettacolo è un recital emozionante che lascia lo spettatore pervaso da sensazioni forti evocate dalla figura di Dino Garrone. Di lui si “innamorarono” letterariamente molti suoi contemporanei; da Elio Vittorini fino a un giovanissimo Indro Montanelli che pur non avendolo conosciuto personalmente scrisse di lui: “Penso che fu la più bella e limpida coscienza della nostra generazione, di cui sarebbe potuto diventare il nuovo Gobetti”. Una meteora intellettuale tra le più carismatiche del primo Novecento italiano: per la sua intelligenza, la sua straordinaria seppur precocissima cultura, la sua originale e sconvolgente capacità di scrittura, oltre che per la sensibilità, la fragilità, la bellezza, l’iinquietudine, le immense e dolorose contraddizioni.

TeatrOltre si svolge da marzo a maggio nei teatri di Pesaro, Urbino, Macerata Feltria, Mondavio, Senigallia ed Urbania ed è realizzato dalla Provincia di Pesaro ed Urbino e dall’Amat, in collaborazione con i Comuni di riferimento e con il contributo di Regione Marche e Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

Per informazioni e biglietti (posto unico numerato 8 euro) biglietteria Amat a Pesaro 0721.1836768, teatro Rossini 0721.387621, www.amat.marche.it. Inizio spettacolo ore 21.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>