Urbino, sogno Champions. Sacchi: “Budget importante”

di 

24 aprile 2012

URBINO – Dopo aver concluso la stagione indoor con la partecipazione al Torneo Nordmeccanica di Piacenza dove la squadra allenata da Paolo Giardineri si è classificata al terzo posto battendo nella finalina le cinesi dello Shangai , la società presieduta dal Presidente Sacchi è al lavoro per allestire la squadra che disputerà il prossimo campionato di Serie A/1 femminile. C’è da rimpiazzare il vuoto lasciato dal tecnico Salvagni in panchina, il coach bolognese ha firmato per il Chieri Torino, e da sistemare una squadra che nella passata stagione ha ben figurato piazzandosi al terzo posto nella regular season.

Chateau d'Ax Urbino-Novara, Valentina Tirozzi

Valentina Tirozzi. Foto Giardini

Tanti i nomi e le ipotesi al vaglio dei dirigenti bianconeri che  dovranno fare delle scelte dettate anche dal budget a disposizione della società. Si fa sempre più concreta l’ipotesi di una partecipazione alla prossima  Champions League nell’eventualità dovesse essere offerto “un ripescaggio” ad un club italiano da parte della CEV, il reaking è favorevole alle ducali, che in questo caso dovranno allestire una squadra competitiva per
la competizione europea. “Il nostro mercato è appena iniziato – afferma il presidente Sacchi – aspettiamo alcune notizie da sponsor e CEV che potrebbero cambiare i nostri obiettivi. Intanto , abbiamo già un budget di tutto rispetto per poter disputare una buona stagione ma è chiaro che se dovessero esserci delle notizie positive si aprirebbero altri scenari”. La società ha convocato per sabato 29 aprile alle ore 11 presso la sala stampa del PalaMondolce di Urbino una conferenza stampa durante la quale verranno illustrati obiettivi e programmi della società ducale, l’incontro è aperto al pubblico

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>