Calcio femminile, le Daine perdono una gara nervosa

di 

26 aprile 2012

DAINO MONDAINO – CESENATICO 2-3
DAINO MONDAINO: Moroni, Macchini, Errighi, Pierucci, Vagnini, Venerandi, Costantini, Grassi, Livi, Oliva, Bombino. All. De Santi
CESENATICO: Montanari, Bizzocchi, Balducci, Calli, Ridolfi, Montalti, Lanotte, Gori, Mordenti (1′ st Locatelli), Raimondi, Burioli. All. Conte
RETI: 3′ pt e 28′ pt Grassi, 36′ pt (rig.) Lanotte, 36′ e 45′ st Locatelli

 

Daino Mondaino 2

Le ragazze del Daino Mondaino

MONDAINO (Rimini) – Una partita piuttosto calda e accesa, non priva di colpi di scena e piuttosto maschia nel recupero di mercoledì. Purtroppo il direttore di gara per l’ennesima volta ha disatteso quello che era il suo compito: calmare i bollenti spiriti prima che si degenerasse. In realtà non ha proprio visto né seguito nulla, quasi andasse a una scampagnata più che a una partita. E chi ci ha rimesso sono le Daine, che purtroppo non sono mai state capaci di sopportare squadre offensive e maschie. Brutto vedere giocatrici anche brave, che danno calci o pugni e che non sono punite. Sembrano tutte scuse per difendere la sconfitta. Ma in realtà i tifosi hanno visto questo. Una grande scorrettezza di fondo. Altro problema di cui già si è parlato riguarda la panchina corta delle locali, che con tante partite sulle spalle cominciano ad accusare il colpo. Peccato perché le cose nel primo tempo si erano messe proprio bene.

Al 3′ Livi parte sulla destra in incursione, salta in velocità le avversarie e sul fondo mette in mezzo una palla tesa e invitante, che Grassi con prontezza mette alle spalle di Montanari.

Passano pochi secondi ed è il ponente a farsi pericoloso: palla in mezzo che scavalca Venerandi, l’attaccante si trova a tu per tu con Moroni, che ha la meglio, parando abilmente. Al 14′ buona azione per il Daino: prima uno scambio Grassi-Vagnini intercettato, poi ancora Grassi che salta la Bizzocchi e mette dentro, ma la palla è intercettata. Al 22′ punizione per il Cesenatico sulla destra. La palla è direzionata sul secondo palo, ma Moroni in tuffo salva lo specchio e poi blocca la sfera sulla ribattuta. Al 28′ Grassi inventa una giocata incredibile: salta due avversarie, correndo sul filo orizzontale dell’area e di destro piazza la sfera sotto il set. Doppietta dell’attaccante. Al 30′ scambio Grassi-Vagnini su calcio d’angolo: Vagnini calcia teso un pallone ad uscire che Oliva tenta di girare in porta. La palla esce di poco. Al 36′ l’arbitro concede un rigore. Macchini stende in area la Mordenti. Si incarica di battere Lanotte, che non sbaglia.

Nel secondo tempo comincia il nervosismo, c’è tensione, le ospiti hanno tutto l’interesse di alzare il tono di gioco. E ci riescono, con falli, calcetti, gomitate, tenute di maglie. E l’arbitro ogni volta chiude gli occhi. E così che arriva il pareggio. Al 35′ approfittando di una mischia in area, la Locatelli infila in area. Al 43′ brutto fallo di Locatelli sul portiere Moroni. L’attaccante non si ferma e con un calcio colpisce la spalla del portiere, provocandole una lussazione e spedendola a fare la doccia. Al posto suo entra la giovanissima Concordia, che non ha colpe sul gol della vittoria del Cesenatico. Al 45′ sempre Locatelli, approfittando di un errore difensivo, insacca in rete.

Una partita da dimenticare, che lascia l’amaro in bocca e che fa davvero male, vista come è andata. Ora si aspetta un altro recupero casalingo con il San Marino. Speriamo bene.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>