Le eccellenze dell’artigianato conquistano Firenze

di 

26 aprile 2012

PESARO – Le eccellenze della provincia di Pesaro e Urbino conquistano la prestigiosa mostra internazionale dell’artigianato, promossa nella suggestiva cornice della Fortezza da Basso di Firenze fino al 29 aprile. Presenti all’inaugurazione dello stand locale l’assessore provinciale Renato Claudio Minardi e il presidente di Confartigianato Learco Bastianelli: i due enti hanno collaborato insieme per accogliere le aziende artigiane del territorio nel prestigioso padiglione Visioni, dedicato all’innovazione e al design.

Minardi con Bastianelli

Renato Claudio Minardi con Learco Bastianelli

Uno spazio, selezionato preventivamente dalla direzione artistica della mostra, che ospita i manufatti di Camponi Atelier (prodotti tessili), Oscar Maschera (cuoio), Guido Serafini (cuoio), Claudia Ottaviani (oro), Laboratorio Pesaro (gres ceramico), Fonderie Bucci (ceramiche), Società artigiana vasai (terrecotte), Cà Belli (lampade di pietra). Oltre ai prodotti tipici promossi da Input. E a quelli, monotematici, dedicati a Rossini nel 200esimo anno dalla nascita del Cigno di Pesaro.

Per Renato Claudio Minardi, “non è solo occasione di promozione, ma anche una vetrina prestigiosa e una grande operazione di marketing, dal momento che la mostra è visitata da turisti provenienti da tutto il mondo”. Non solo: “L’artigianato – sottolinea Minardi – rappresenta la spina dorsale del nostro sistema produttivo. E se non ci fossero state le aziende artigiane, non sarebbe esistito il modello marchigiano imperniato sulla piccola e media impresa, studiato in tutto il mondo”. Continua l’assessore: “Oggi, in questo momento di grave crisi economica, che non lascia intravedere luci alla fine del tunnel, solo le aziende che investiranno su ricerca e innovazione potranno continuare ad essere competitivi sul mercato”. Aggiunge Bastianelli: “Quest’anno abbiamo voluto portare alla manifestazione aziende innovative, che fanno ricerca a livello di prodotto e design mantenendo sempre alto il livello qualitativo. Il superamento della crisi ha bisogno anche di idee nuove e di giovani che credono nell’artigianato”.

Lo stand di Pesaro e Urbino è stato visitato anche dal vicesindaco di Firenze Dario Nardella e dall’assessore regionale alle attività produttive Gianfranco Simoncini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>