Calcio a 5: PesaroFano tra semifinale di A2 e quarti under 21. La carica di Cesaroni

di 

1 maggio 2012

PESARO – “In questi ultimi giorni ci siamo allenati molto bene. Vogliamo assolutamente riscattare la partita di andata dove, pur offrendo una buona prestazione, non siamo stati freddi né incisivi sottoporta”. A parlare è Paolo Cesaroni, calciatore a 5 classe ’91 dell’Italservice PesaroFano arrivato anche a vestire l’azzurro della Nazionale italiana under 21. Frasi pronunciate l’antivigilia del ritorno della semifinale playoff di A2 girone A che andrà in onda domani – cioè mercoledì 2 maggio – in terra sarda con inizio alle ore 17.30.

PesaroFano-Verona, Paolo Cesaroni

L'abruzzese dei pesaro-fanesi Paolo Cesaroni (foto Marco Giardini)

Dopo lo 0-0 del palaFiera di venerdì scorso, il PesaroFano ha un solo risultato: la vittoria. Questo perché il Cagliari dell’ex Sartori ha un miglior piazzamento al termine della stagione regolare. “Non sarà facile qualificarci – dichiara Cesaroni che ha siglato 12 reti complessive in quella che nel calcio a 11 chiamerebbero cadetteria – ma ci proveremo con tutte le nostre forze. Il Cagliari è squadra fortissima, che ha lottato fino all’ultimo per il salto diretto nella serie A1 del futsal, però noi abbiamo più di una possibilità di centrare l’impresa”. D’altronde anche in stagione regolare i ragazzi di Marques se la sono giocata eccome contro gli isolani anche quando, come all’andata, hanno perso.

Ma quello di mercoledì non è l’unico appuntamento cruciale per Cesaroni e per tutto l’universo PesaroFano in generale. Domenica, infatti, a Ferrara, andrà in onda l’andata dei quarti di finale scudetto under 21. La squadra giovanile dell’Italservice affronterà il Kaos Bologna, nel primo dei due scontri che valgono un pass tra le magnifiche quattro d’Italia. “A Cagliari non abbiamo alternative visto che si tratta di una gara secca, mentre a livello di under 21 ancora dobbiamo disputare l’andata – il commento di Cesaroni – Col Kaos abbiamo già perso in coppa Italia e vogliamo rifarci, sapendo che sono formazione fortissima”.

Ma non è stancante giocare sia in prima squadra che nell’under 21? “No – risponde il giocatore abruzzese dei pesaro-fanesi – E’ tutto l’anno che la maggior parte di noi gioca per questi due obiettivi e non può certo pesare. Siamo arrivati fino a qua e non vogliamo fermarci”. Ulteriori info su www.pesarofano.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>