Ecco dove passerà la carovana rosa del Giro

di 

4 maggio 2012

PESARO – Pesaro ancora in vetrina nazionale. Dopo la visita del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il 25 aprile, giorno della Liberazione, la città di Rossini si prepara a far bella mostra di sé in tutto lo stivale e anche oltre per un evento sportivo. L’evento per molti… cioè il Giro d’Italia.

Biancani Ceriscioli Belloni e Pascucci

Da sinistra Andrea Biancani, il sindaco Luca Ceriscioli, Enzo Belloni e Riccardo Pascucci

“Un evento anche turistico, di promozione di una delle parti più belle del nostro territorio quale è il San Bartolo – s’è gonfiato il petto stamani Luca Ceriscioli, il sindaco di Pesaro che ha dedicato il consueto incontro settimanale con la stampa alla tappa della carovana in rosa di giovedì 10 maggio – Continua la scia della presenza di comunicazione su scala nazionale. Vorrei ringraziare a priori polizia municipale e protezione civile che saranno lungo il percorso per far sì che i disagi, inevitabili, siano piacevoli”.

La tappa Modena-Fano, in programma come detto giovedì prossimo, è stata resa possibile soprattutto grazie al lavoro del sindaco di Gabicce Mare Corrado Curti e di Alighiero Omicioli, il braccio operativo dell’organizzazione del Giro per il nostro territorio. Lo ha ricordato l’assessore allo sport del Comune di Pesaro Enzo Belloni, aggiungendo di essere riusciti a far deviare il percorso originario: “Inizialmente il passaggio dei corridori era previsto solo lungo la Statale. Così facendo la città sarebbe stata bipassata. Scendendo invece dalla Panoramica lungo viale Trieste e viale della Repubblica farà sì che la città farà vedere le sue bellezze principali per un’ora, passando sul San Bartolo che è l’unica asperità tra Venezia e Ancona”.

Da buono sportivo, Belloni pensa anche al lato agonistico: “Speriamo che sia una tappa avvincente, con qualche corridore magari in fuga sul San Bartolo”. D’altronde, dicono gli esperti, non si tratta di una frazione prettamente per velocisti, anche se non è escluso che il gruppo possa presentarsi al traguardo di Fano compatto.

“Molte squadre alloggeranno nei nostri alberghi – ha chiosato Belloni che ha delega anche al turismo – Abbiamo chiesto ai bagnini di fare qualche scritta coi lettini e agli studenti dell’istituto d’arte Mengaroni di realizzare una scultura di sabbia a tema sul ciclismo”.

 

CITTA’ CICLABILE MA STRADE CHIUSE

L’assessore alla mobilità Andrea Biancani ha auspicato che il passaggio del Giro d’Italia possa essere “un’ulteriore occasione per sensibilizzare la cittadinanza all’uso della bicicletta”. Ha poi sviscerato tutto il percorso indicando le strade dove sarà interdetta la circolazione e sosta. “I corridori arriveranno a Pesaro passando per Fiorenzuola, Casteldimezzo e Santa Marina Alta. Problemi potrebbero esserci soprattutto per la prima frazione, visto che passeranno proprio all’interno del borgo. Importante avvisare i residenti che il giorno 10 maggio, dalle 16 alle 17 o giù di lì, non potranno parcheggiare auto né uscire dalle proprie case nel bel mezzo della corsa”.

Arrivati a Pesaro città, il gruppo passerà per viale Gorizia, viale Trieste fino a piazzale della Libertà e poi in viale della Repubblica, per poi immettersi in viale della Vittoria e quindi su strada delle Marche. “Nelle vie interessate il divieto di sosta per le auto è dalle 10 del mattino in poi – ha spiegato Biancani – in modo da poter avere tempo per rimuovere eventuali mezzi inadempienti. A Santa Maria delle Fabbrecce e sul ponte vecchio indicheremo, tramite appositi cartelli, che chi volesse andare verso sud tra le 16 e le 17 dovrà prendere l’autostrada. Abbiamo poi chiuso tutti gli accessi, stabilendo varchi controllati per eventuali emergenze in via Agostini (per i residenti a Baia Flaminia) e in via Agostini (per quelli del porto). Stessa cosa nel lato della Palla di Pomodoro verso Fano in via Amendola e nel sottopasso di via Lamarca”.

 

UN PO’ DI NUMERI

“Presidieremo tutte le 50 intersezioni interessate dal passaggio del Giro – ha aggiunto Riccardo Pascucci, assessore comunale alla sicurezza – Utilizzeremo 39 uomini delle protezione civile, 32 agenti della polizia municipale e 12 unità del nostro centro operativo. Non vogliamo creare particolari disagi alla cittadinanza, ragion per cui invitiamo tutti coloro che dovessero passare verso sud nelle ore interessate a prendere l’autostrada. In queste ore stanno decidendo un percorso alternativo per i mezzi pesanti, ma il mio invito è il medesimo: utilizzate l’A14″.

 

A FANO 

Il Giro concluderà la sua tappa (la prima vera tappa veloce in Italia, dopo il prologo in terra danese e la crono a squadre di Verona) nella Città della Fortuna. Prevista, per il 10 maggio, la chiusura anticipata delle scuole. Il sindaco Aguzzi ha ordinato anche la sospensione dello svolgimento del mercato giornaliero del giovedì in Piazza A.Costa, visto che l’area in questione rientra nelle “aree del centro storico interessate all’organizzazione per l’allestimento delle attrezzature relative all’evento”.

Tantissima gente nella sala Verdi, dove stasera si è presentata la quinta tappa Modena-Fano. Soddisfazione per il ritorno di immagine espressa dal sindaco Stefano Aguzzi e dall’assessore Alberto Santorelli. Il presidente della Provincia Matteo Ricci ha sottolineato come il nostro sia sempre più terra di bicicletta, ricordando come una recente statistica attesta che i turisti mettono al secondo posto delle preferenze la ciclabile Fano-Pesaro. Presenti anche il consigliere regionale Mirco Carloni, il referente Rcs Alighiero Omicioli e Alberto Drudi, presidente della Camera di commercio. La serata è stata condotta dalla giornalista Anna Rita Ioni.

COME CAMBIA LA VIABILITA’ A FANO

In occasione dell’arrivo del Giro D’Italia  la viabilità cittadina subirà delle importanti modifiche:  dalle ore 18 del giorno 9 maggio sarà chiuso Viale Gramsci tratto porta maggiore – via Cavour.

Mentre dalle ore 8 del 10 maggio la chiusura interesserà le seguenti vie: viale Primo Maggio intersezione via Morganti, viale Buozzi, viale Gramsci, primo tratto di via Roma, via Palazzi, via Oberdan, via Da Serravalle, via Garibaldi  e tutte le vie limitrofe a viale Gramsci e alla ex caserma Paolini.

Dalle ore 10 sarà chiusa anche via Montegrappa e viale XII  Settembre.  Tutti i parcheggi limitrofi a viale Gramsci e al centro storico saranno riservati ai mezzi dell’organizzazione in particolare caserma Paolini, Foro Boario, l’ex capannoni dei carri, via Nolfi sud, via San Paterniano, via Cavour, piazza Andrea Costa, piazza Avveduti.

PARCHEGGI E NAVETTE GRATUITE

Per l’occasione e per il pubblico sarà allestito un parcheggio all’ex campo di aviazione con servizio di navetta. Per i residenti e in genere per tutti coloro che non potranno usufruire dei tradizionali parcheggi,  l’Amministrazione comunale mette a disposizione gratuitamente  il parcheggio Vanvitelli dalle ore 19 del 9 maggio alle ore 21 del 10 maggio.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>