Giovanissimi “assetati” di rame: arrestati

di 

7 maggio 2012

Carabinieri Fermignano

FERMIGNANO – Nella serata di ieri, domenica 6 maggio, la pattuglia dei carabinieri della stazione di Fermignano, nel corso di un servizio di controllo del territorio volto a frenare il fenomeno dei furti in abitazione, ha conseguito un importante risultato. I militari, nel transitare lungo la strada provinciale Metaurense, hanno notato nei pressi di un terreno ubicato sull’argine prospiciente all’ex lanificio Carotti la presenza sospetta di due giovani.

I carabinieri, dopo essersi appiattati in posizione defilata per monitorare i loro movimenti, hanno potuto verificare che di lì a poco i due in maniera repentina hanno occultato vario materiale all’interno del porta bagagli posteriore di un’autovettura, parcheggiata sulla provinciale. A quel punto sono intervenuti fermando i due che a bordo del mezzo si stavano allontanando in direzione Urbania ed hanno accertato che avevano rubato alcune grondaie in rame ed attrezzi da un capanno di un pensionato del luogo, ubicato nel predetto terreno.

I due rumeni, rispettivamente di 18 e 21 anni, sono risultati entrambi gravati da precedenti specifici per furto. Accompagnati presso la stazione carabinieri di Fermignano, dopo le formalità di rito, sono stati tratti in arresto e ristretti nelle celle di sicurezza della compagnia di Urbino fino alla mattinata odierna. Presso il Tribunale di Urbino, in sede di rito direttissimo, dopo la convalida dell’arresto, i due rumeni, accusati di furto in concorso, hanno patteggiato una pena di 8 mesi di reclusione, con una multa di 200 euro. L’intera refurtiva è stata recuperata e restituita al proprietario.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>