Minaccia d’incendiare benzinaio: presa mamma disperata

di 

8 maggio 2012

PESARO – La crisi può portare a gesti estremi. Non è una giustificazione ma una mera constatazione. Così può capitare che una donna di 50 anni, angustiata dai problemi economici dovuti al caro gasolio che ha ridotto drasticamente l’attività del marito camionista, organizzi un’estorsione ai danni di un benzinaio.

carabinieri

Il gestore della pompa di benzina avrebbe ricevuto una lettera anonima in cui si minacciava un attentato esplosivo alla propria attività. Un attentato che sarebbe stato scongiurato dal pagamento di una somma di denaro.

Grazie al cielo i carabinieri hanno scoperto l’incredibile storia, arrestando la 50enne, mamma di quattro figli, nell’atto di riscuotere il frutto dell’estorsione tentata.

I militari forniranno maggiori particolari in un’apposita conferenza stampa che hanno organizzato per oggi a mezzogiorno. Quanto scritto, comunque, basta e avanza per denunciare una storia assurda, frutto di una crisi dilagante che fa perdere la testa a sempre più persone.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>