Ricci e Minardi a Trenitalia: «Ripristinare gli Eurostar tagliati a Pesaro»

di 

9 maggio 2012

PESARO – «Esprimiamo, anche a nome del consiglio provinciale, marcato dissenso e vibrata protesta per il taglio di tutte le fermate dei treni Frecciabianca, ad eccezione di due fermate in direzione Milano e due in direzione Lecce, alla stazione ferroviaria di Pesaro, capoluogo di provincia».
Manifestazione alla stazione di Pesaro 1

Un momento della manifestazione tenuta mesi fa alla stazione di Pesaro

Si apre così il telegramma indirizzato dal presidente Matteo Ricci e dall’assessore ai Trasporti Renato Claudio Minardi al presidente di Ferrovie dello Stato Lamberto Cardia, all’ad di Ferrovie dello Stato Mauro Moretti, al presidente di Trenitalia Marco Zanichelli e all’ad di Trenitalia Vincenzo Soprano. «Un’atteggiamento non accettabile, anche in vista della stagione estiva – continuano Ricci e Minardi -. Si richiede pertanto l’immediato ripristino di tutte le fermate Frecciabianca esistenti fino al novembre dello scorso anno». Presidente e assessore chiedono anche un incontro urgente ai vertici di Ferrovie dello Stato e Trenitalia. «Se le nostre richieste non saranno accolte, saremo costretti a mettere in atto ogni possibile forma di protesta». La presa di posizione della Provincia e del consiglio provinciale, concordata trasversalmente anche durante l’ultima assise, si manifesta dopo l’improvvisa retromarcia di Trenitalia sul ripristino degli Eurostar. «La battaglia va avanti – conclude Minardi – terremo alto il livello della vertenza».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>