Festa Giro, Cavendish (con figlia) vola su Fano

di 

10 maggio 2012

FANO – Mark Cavendish, del Team Sky, sale da vincitore sul palco di Fano con la piccola figlia, Delilah Grace. Mai visto. Uno spettacolo nello spettacolo, dopo il volatone in viale Gramsci. Bis di Cavendisch che, durante la gara, aveva pure perso una scarpetta (poi prontamente cambiata e infilata con l’ausilio del Team Sky).

Cavedish, il vincitore della tappa è salito sul palco con la piccola figlia. Foto Biagianti

La quinta tappa del Giro d’Italia, la prima vera dopo il prologo in terra danese e la crono di Verona, da Modena a Fano, va così in archivio dopo aver mostrato a tutto il mondo, in diretta Tv, le splendide curve e gli unici scorci del San Bartolo, le cartoline della nostra splendida provincia: da viale Trieste a Pesaro a Gabicce (bellissimo lo spettacolo organizzato, con gli ombrelloni, dei bagnini), da Sottomonte all’arrivo della Città della Fortuna. La volata più bella, dopo chilometri e chilometri granocchiati con una media di 50 chilometri orari, tra cadute e curve pazzesche. Roba da motorino e casco. Il lituano Ramonas Navardausks, alla fine della giornata, conserva la maglia rosa. Seconda posizione per Matthew Goss, sul gradino più basso del podio il primo degli italiani:  Daniele Bennati. Domani sesta tappa con partenza sempre nella nostra Provincia: Urbino-Porto Sant’Elpidio, con gli ultimi 100 chilometri sull’Appennino.  Oggi ha vinto Cavendish ma ha vinto tutta la provincia, Pesaro, Gabicce e Fano che, per l’occasione, è diventata una stupenda vetrina rosa. Fano e i fanesi, nell’epilogo di questa tappa, hanno saputo rispondere in maniera perfetta.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>