La bella stagione della Pallacanestro Urbania, coach D’Amato ringrazia

di 

10 maggio 2012

URBANIA – La bella stagione della Pallacanestro Urbania si è conclusa ad Ascoli Piceno. Avere portato alla terza partita una squadra forte qual è quella picena deve essere motivo di grande orgoglio. E coach Alberto “Lillo” D’Amato è giustamente prodigo di ringraziamenti.

Pallacanestro Urbania

La squadra della Pallacanestro Urbania al completo

“E’ stato un anno davvero speciale, il merito è soprattutto delle persone che formano la squadra e la società ed è davvero il minimo ringraziare tutti coloro che mi hanno fatto vivere una stagione indimenticabile. Il primo pensiero va al capitano Morelli che ha dato tanto alla causa; solo un’infortunio al ginocchio è riuscito a fermarlo, ma tutta la squadra lo aspetta. Visto che siamo nei giorni del Giro d’Italia, segue a ruota il leader della squadra, Biagetti, fondamentale nella crescita della squadra. Il playmaker Federici è stato il mio punto di riferimento tattico in campo, Bernardini un prezioso collante tra vecchia guardia e giovani. Giommi ha dato sempre il 100% per il bene del gruppo. Il lituano Zoruba, al suo primo anno lontano da casa, è stato un esempio di professionalità e ha dato grande affidabilità sotto canestro. Baldassarri è un prospetto molto interessante e ha un grande carattere. Tancini, giocatore di grande tecnica e forza fisica, è l’erede designato di capitan Morelli (quando smetterà). Nel corso della stagione, Catani ha avuto una importante crescita entrando nella rotazione a pieno diritto. Matteucci, detto Tusek per la sua forza fisica e la mano dolce, ogni volta che ha giocato è stato un gladiatore dando la carica a tutti i suoi compagni. Bianchi è in assoluto il giocatore più migliorato sia dal punto di vista tecnico che da quello fisico; sono convinto che sarà una risorsa importantissima nel futuro di Urbania. Cucchiarini, nonostante abbia avuto poche volte lo spazio per giocare, ha dimostrato una serietà esemplare negli allenamenti”.

Riconosciuti i meriti dei giocatori, il bravo allenatore pesarese, rivolge un caloroso ringraziamento a chi gli ha concesso l’importante opportunità.
“In società ho trovato persone come Vittorio ed Enrico Catani, Paolo Baldassarri, Giovanni Bianchi, Luca Ubaldi, presenze costanti agli allenamenti e quindi importantissimi per il mio lavoro quotidiano; la mascotte della squadra Bobo che ha regalato simpatia insieme alla presidentessa del minibasket Romina Piccolo portando tanti bimbi alle partite; la grande professionalità del fisioterapista Paolo Mazzanti che ha tutelato la salute degli atleti; il mago del computer Davide De Marchi che mi ha dato sempre la possibilità di avere statistiche in tempo reale grazie ad un programma di sua creazione; il preziosissimo Roberto Falasconi che ha contribuito in maniera determinante alle vittorie riprendendo tutte le partite e dandomi la possibilità di poter preparare le gare al meglio; il mio fido vice allenatore Federico Biagetti, prezioso collaboratore e splendida persona”.

Un grazie sentito a tutti, ma uno in particolare…
“Va alla persona che ha reso possibile tutto questo: Tiziana Catani, presidentessa factotum della società, vera anima di una società dilettantistica che non ha nulla da invidiare a quelle professionistiche”. Detto da chi ha avuto l’opportunità di lavorare nella Victoria Libertas è un messaggio che uomini e donne del basket durantino devono tenere stretto nel cuore.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>