Gli automobilisti si impadroniscono della sosta per cicli e motocicli

di 

11 maggio 2012

PESARO – C’era una volta il minigolf di Viale Trieste. Era nella zona sud del lungomare, formava un angolo con la ferrovia. Da qualche anno non c’è più. Il Comune ha utilizzato l’area per farna una zona di sosta riservata a ciclisti e motociclisti che non trovavano parcheggi a pochi metri dall’ombrellone.

Il parcheggio nell'area ex minigolf fotografato stamattina

Il parcheggio nell'area ex minigolf fotografato stamattina

Pesaro sarà anche la città ciclabile, ma molti pesaresi non hanno voglia di fare un metro a piedi. La nuova area non ha risolto i problemi causati da chi raggiunge la spiaggia in bicicletta e in scooter e parcheggia sul marciapiede che fiancheggia la pista ciclabile del mare, creando ostacoli e provocando pericoli per i ciclisti che rispettano le regole. In attesa che lo faccia anche quest’anno, la scorsa estate la polizia municipale intervenne prontamente. Non solo repressione, anche informazione, con l’affissione di cartelli che spiegavano che era proibito parcheggiare sul marciapiede.

Anno nuovo, vita vecchia. Stamattina abbiamo fotografato il parcheggio dell’ex minigolf, con tante auto in sosta al posto di cicli e motocicli lasciati sul marciapiede.

Biciclette e scooter sul marciapiede, a pochi passi da un'area di sosta che rimane vuota

Biciclette e scooter sul marciapiede, a pochi passi da un'area di sosta che rimane vuota

Ma è così difficile rispettare le regole più elementari della convivenza civile? E’ passato il Giro d’Italia, salutato da una folla. Spiccava l’immagine di alcuni bambini in bicicletta, senza casco. Tutto il contrario di quanto visto nelle tappe iniziali in Danimarca. Ma loro vivono bene e rispettano le leggi, qui sta prevalendo quella della giungla.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>