Rapina col coltello da cucina, in manette pure una donna

di 

15 maggio 2012

polizia di stato

Polizia in azione

FANO – Gli investigatori della Squadra Mobile di Pesaro e del Commissariato di P.S. di Fano, nella serata dello scorso 10 maggio, hanno tratto in arresto il 42enne N.B., la 43enne G.A. 43enne, entrambi già noti alle Forze dell’Ordine e S.D. di anni 34, incensurata, tutti originari del napoletano e residenti a Fano, sorpresi nella flagranza di rapina aggravata.

In particolare alle ore 20.00 circa del 10 maggio una donna (poi identificata per G.A.) entrava in un esercizio commerciale di Carrara di Fano, specializzato nella vendita di mangimi per animali e prodotti per l’agricoltura ed il giardinaggio, chiedendo al titolare, un 75enne del posto, del cibo per cani. Mentre il commerciante veniva distratto dalla sedicente cliente, in realtà una rapinatrice, un uomo (risultato essere N.B.), giungeva alle sue spalle e puntandogli alla gola la lama di un lungo coltello da cucina, ingiungendogli di consegnare l’incasso della giornata e quanto aveva nel portafogli.

Arraffati in tal modo 1.500 euro, i due malfattori uscivano rapidamente dal negozio, seguiti da una terza persona, una donna, rimasta fuori con funzione di palo. I tre raggiungevano una vettura lasciata parcata poco distante e saliti a bordo si allontanavano. A seguito dell’allarme lanciato dal titolare, intervenivano le pattuglie del Commissariato di P.S. di Fano e della Squadra Mobile, già impegnate nei servizi di controllo per il contrasto ai reati contro il patrimonio.

Gli Agenti, giunti sul posto nell’arco di brevissimo tempo, acquisivano informazioni e dettagli utili ad indirizzare i sospetti su tre soggetti, rispondenti alle descrizioni fornite dalla vittima e residenti in Fano. Le ricerche dei predetti, scattate immediatamente, consentivano di rintracciarli e di trarli in arresto per rapina aggravata in concorso fra loro, nonché di recuperare la quasi totalità del bottino. Condotti presso la Casa Circondariale di Villa Fastiggi, nella giornata del 14 maggio 2012, l’arresto veniva convalidato.

Il positivo esito dell’operazione conferma l’efficacia del sistema di controllo del territorio disposto dal Questore dr. Italo D’Angelo ed attuato dalla Polizia di Stato, che ha permesso, dalla fine del mese di febbraio 2012, di trarre in arresto un totale di 18 malviventi nella flagranza di quattro rapine e di un furto, quest’ultimo consumato alla fine del mese di aprile presso un istituto di credito con la tecnica del c.d. “buco”.

 

ECCO LE FOTO DI DUE ARRESTATI

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>