Sacchi al timone dell’Ersu, Urbino mantiene autonomia

di 

15 maggio 2012

ANCONA – ”Atto dovuto. Resta forte il disagio per una riforma mancata”. Commenta così, il governatore Gian Mario Spacca, la nomina dei presidenti dei quattro Ersu approvata dalla giunta regionale questa mattina e trasmessa alle Università per il relativo parere. L’esecutivo ha ricostituito anche i Consigli di amministrazione degli Enti.

Giancarlo Sacchi 1

Il presidente Giancarlo Sacchi (foto Marco Giardini)

Marco Amagliani è il presidente dell’Ersu di Ancona, Luciano Ramadori di Camerino, Maurizio Natali di Macerata, mentre l’Ersu di Urbino sarà diretto da Giancarlo Sacchi. Per la minoranza il consigliere nominato è Giuseppe Balduini, mentre ancora Comune ed Università devono esprimere i propri nomi (da ratificare da parte della giunta regionale).

Così il sindaco ducale Corbucci: «Urbino ha un patrimonio di collegi universitari, mense e infrastrutture che ha creato autonomamente, negli anni in cui Carlo Bo era rettore dell’Università di Urbino. La gestione di quel patrimonio è fondamentale per la città e il territorio ed è fondamentale che la gestione sia fortemente ancorata alla realtà locale».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>