Pesaro contro Cantù, la prima volta nei playoff

di 

17 maggio 2012

PESARO – Una curiosità: Cantù e Pesaro sono la storia della pallacanestro italiana, ma quella di venerdì sera è la prima volta contro in un playoff. Cantù è da sempre protagonista nella fase decisiva della stagione, avendo disputato i playoff già nel lontano 1976/77, quando si decise di abbandonare la vecchia strada che portava alla conquista dello scudetto (poule a otto squadre) per imitare fino in fondo il basket americano.

La Scavolini accede per la prima volta ai playoff nella stagione 1980/81, quando è eliminata dalla Sinudyne Bologna che vince a Pesaro e in Piazza Azzarita. Da quella stagione in poi, la Victoria Libertas è quasi sempre presente, mancando solo l’appuntamento nel 97/98, anno della retrocessione in A2, e il campionato successivo. Di nuovo presente ne 1999/2000, Pesaro resta fuori nel 2002/03 e nel 2004/05 e – ovviamente – quando si ritrova in serie B e in A2, quindi non disputa i playoff dal 2005/06 al 2007/08. Li ritrova nel 2008/09, ma è fatta fuori subito da Siena che si impone 3-0.

Quest’anno il ritorno, contro l’amica Cantù. Da sempre, i tifosi pesaresi simpatizzano per la piccola grande realtà brianzola, tanto che quando si presentano a Milano o Varese (acerrime nemiche dei canturini) “salutano” con il coro: “Alè, alè, alè Cantù!”.

Da quando il basket pesarese è sponsorizzato Scavolini, la Pallacanestro Cantù ha cambiato tante denominazioni, passando dalla Forst alla Gabetti, dalla Squibb alla Ford, dalla Jolly Colombani alla Arexons, dalla Vismara alla Clear, dalla Polti alla Canturina, dalla Poliform alla Oregon Scientific, dalla Vertical Vision alla Tisettanta, dalla NGC Medical alla Bennet.

Sedici sponsor diversi, ma nessuna sfida nei playoff contro la Scavolini. C’è sempre una prima volta e fra poche ore anche Pesaro e Cantù impareranno ad affrontarsi nella seconda fase della stagione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>