Playoff, gli italiani lanciano un messaggio per gara 2

di 

18 maggio 2012

CANTU’ – Se la fortuna è cieca, la sfiga ci vede benissimo. Testimonial Marco Cusin, appena rientrato in squadra dopo una lunga assenza e subito infortunato. Più che vittima di una dolorosa distorsione a una caviglia, il centro friulano sembrava disperato. Ha dato una manata alla panchina rischiando di farsi ancor più male. Ma come non capirlo! In 8 minuti di presenza sul parquet del “Pianella”, “Cuso” ha realizzato 6 punti con 2/2 da 2 e 2/3 dalla lunetta, aggiungendo 2 rimbalzi, altrettanti falli subiti, una stoppata data e 1 assist. Una  presenza, come dimostra il 10 di valutazione, come Hackett, secondo solo ai canturini Mazzarino e Markoishvili.

 

Bennet Cantù-Scavolini Siviglia Pesaro, la panchina pesarese

Dallo spogliatoio, però, il direttore tecnico Ebeling anticipa che la distorsione è lieve e Marco dovrebbe potere giocare il secondo tempo. Gioca davvero, Cusin, dando un contributo importante per non andare nell’hotel di Arosio a meditare su un trentello sul fardello che sembrava inevitabile dopo 10 minuti.

E’ la prima bella notizia della serata, iniziata nel segno di Cantù, in difesa e in attacco. E di una Scavolini Siviglia assente. Che la scossa l’abbiano data gli italiani, anche se Flamini ha fallito la tripla del meno 8, è un altro segnale importante.

Un messaggio che ora devono raccogliere gli americani, giudicati da Peterson il miglior trio della serie A. Speriamo lo dimostrino domenica, non da soli, ma unendosi ai compagni di squadra fasciati di tricolore, come la splendida divisa esibita dalla Vuelle al cospetto della Bennet. Ora non resta che attendere di vedere la vera Scavolini Siviglia. Appuntamento alle ore 18,15 di domenica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>