Pesaro con Brindisi, mercoledì grande manifestazione

di 

19 maggio 2012

PESARO – Mercoledì 23 maggio, alle ore 12, a Pesaro ci sarà una grande manifestazione per reagire ai fatti di Brindisi e in ricordo della strage di Capaci, con gli studenti di Pesaro fino al Tribunale.

“Profondo sdegno e grande dolore”. Così Matteo Ricci sull’attentato di Brindisi, davanti all’istituto professionale Morvillo Falcone. “Si tratta, senza mezzi termini, di un attacco barbaro. E lo sgomento è ancora maggiore perché le vittime sono giovani studenti, che stavano costruendo il loro futuro”. Un fatto “disumano”, che ha scosso il mondo delle istituzioni locali, come spiega Ricci. “Anche dal nostro territorio serve una reazione unitaria e forte, che condanni ogni forma di violenza e destabilizzazione”. Mercoledì 23 maggio, a Pesaro, era già in programma un corteo per commemorare la strage di Capaci, organizzato da Provincia e associazione magistrati. “Abbiamo così pensato di ampliare la manifestazione – evidenzia Ricci -, insieme ai promotori, ai sindacati e al Comune di Pesaro, coinvolgendo migliaia di studenti, per reagire con determinazione anche contro l’attentato di Brindisi. Alle 11 partiranno i cortei dalle scuole per arrivare al tribunale. Nel pomeriggio e nella serata, poi, altre iniziative sono già in programma a Urbino e a San Costanzo, organizzate dalla rete associazioni antimafia. Lunedì daremo altri dettagli, ma ci auspichiamo davvero un’ampia partecipazione. Perché serve un segnale chiaro anche dalla nostra comunità: lunedì il consiglio provinciale aprirà proprio con la condanna dell’attentato, lo stesso avverrà nei consigli comunali». E mentre aumentano tra l’altro, in queste ore, fiaccolate e iniziative spontanee, anche Luca Ceriscioli promuove il corteo di mercoledì prossimo: “Nel momento in cui accadono tragedie come queste – spiega il sindaco di Pesaro -, si capisce ancora di più la valenza del percorso messo in campo dalla comunità in questi anni. Teso a stigmatizzare, anche con iniziative legate alla memoria, ogni barbarie. Il senso è non abbassare la guardia e fare sentire il peso di un’intera comunità per la difesa dei valori e della civiltà”.

A poche ore dal dramma si sono contate manifestazioni spontanee, organizzate tramite Fb o passaparola: fiaccolata, ad esempio, a Fano con ritrovo al Pincio e destinazione Piazza XX Settembre e sit-in a Montecchio davanti il PalaDionigi, per le vittime di Brindisi e per dire no alle mafie e al terrorismo.

Anche la Cgil provinciale esprime “la propria condanna e cordoglio per il vile attentato di oggi a Brindisi. Aderisce ai presidi organizzati per stasera dalle forze democratiche della comunità provinciale”. Lunedì 21 alle ore 10 presidio Cgil, Cisl e Uil e delle rispettive categoria della scuole e università davanti la prefettura.

Anche il Pd contro la violenza e la vigliaccheria. Daniele Vimini, segretario comunale, ha invitato tutti al passaparola per il sit in di solidarietà alle vittime di Brindisi tenuto in sertata a Pesaro in piazza del Popolo. “Partecipa e passaparola”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>