Anche la Rosa Della Cecca è una “fuoriclasse” con i bambini delle elementari

di 

23 maggio 2012

FANO – Sono i bambini delle scuole elementari i protagonisti della seconda giornata (giovedì 24 maggio, inizio ore 20.30) di FUORICLASSE, 12a edizione del Festival del Teatro della Scuola, in programma al Teatro della Fortuna di Fano fino a venerdì’ 25 maggio, organizzato da Fondazione Teatro della Fortuna, Associazione TeatroLinguaggi_Teatro&Formazione con la collaborazione dell’Assessorato ai Servizi Educativi del Comune di Fano – Labter “La Città dei Bambini”.

Fuoriclasse 2012 al teatro della Fortuna

Tre infatti le scuole primarie che si alterneranno sul palcoscenico per presentare i propri lavori. Apre la serata lo spettacolo Dahl! Storie a tinte forti, realizzato dagli allievi delle quinte classi della Scuola Primaria Mascarucci di Lucrezia, coordinati dalle docenti Paola Piediluca, Donatella Vagnini, Carla Carboni, Barbara Pegan, Barbara Tonelli e Grazia De Leo. Ma Cenerentola e Cappuccetto Rosso vissero davvero felici e contente? Un punto di vista alternativo rispetto al tradizionale “lieto fine”, un omaggio divertito al genio di Roald Dahl, mitico scrittore per l’infanzia, autore di titoli che sono entrati anche nella storia del cinema come I Gremlins e La fabbrica di cioccolato.

La quarta e quinta A della Scuola Primaria Fenile di Fano presenta Senza confini, spettacolo realizzato nell’ambito del Progetto interculturale d’educazione alla Pace, promosso dal CREMI, Centro di Ricerca e Mediazione Culturale – Sviluppo Sostenibile, e coordinato dalle docenti Daniela Fuligni e Concetta Limosani. Un puzzle teatrale composto di testi poetici, dialoghi e riflessioni sul tema dell’intercultura, nato attraverso un percorso ludico-didattico e incontri con mediatori interculturali provenienti da Cina, Romania e Marocco.

Chiudono questa seconda giornata i bambini delle seconde classi della Scuola Primaria Luigi Rossi di Fano che mettono in scena Il dottor Padalino, il medico dei poveretti, in onore del medico Giovanni Padalino da cui prende nome l’omonimo Istituto Comprensivo. Il lavoro, coordinato dalle docenti Cinzia Perugini, Antonella Cioccia e Simona Marinsalta, è un curioso intreccio tra passato e presente che coniuga in scena la storia dell’illustre fanese, noto come “il medico dei poveretti”, e quella dell’istituto scolastico che orgogliosamente porta il suo nome e sulla cui odierna realtà lo spettacolo si propone di offrire una riflessione.

Il Festival si conclude venerdì 25 maggio con gli ultimi tre lavori teatrali presentati da allievi delle classi della scuola “regolare” e della scuola di teatro del Laboratorio Linguaggi. Gli argomenti saranno: la storia di Ulisse, il più grande viaggiatore di tutti i tempi; la passione per il rock dal punto di vista di un adolescente ed altre suggestioni derivanti dal progetto interculturale promosso dal CREMI.

Fabrizio Bartolucci conduce le serate introducendo gli spettacoli e realizzando brevi interviste coi protagonisti, coadiuvato dall‘amichevole partecipazione di “Rosa della Cecca”.

 

Botteghino Fano. 0721.800750, fax 0721.827443, botteghino@teatrodellafortuna.it. Orario di apertura da sabato 19 a venerdì 25 maggio 2012: tutti i giorni esclusi i festivi 17.30 – 19.30; mercoledì e sabato anche 10.00 – 12.00; nei giorni di spettacolo dalle 17.30 a inizio spettacolo.

Biglietti. Posto unico numerato: ragazzi € 5,00; adulti € 8,00. Sarà possibile acquistare non più di n. 8 biglietti a persona. Fondazione Teatro della Fortuna www.teatrodellafortuna.it.Associazione Teatro Linguaggi  – Teatro & Formazione www.teatrolinguaggi.org

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>