Scavolini lascia la Robur e il volley femminile

di 

23 maggio 2012

PESARO – Nei giorni delle grandi speranze della Victoria Libertas Scavolini Siviglia, una pessima notizia per gli appassionati della pallavolo pesarese. Dopo anni di successi – tre scudetti consecutivi, Coppa Italia, Supercoppa, Coppa Cev, partecipazione a una Final Four di Champions League, ma anche le tre migliori giocatrici della World Cup che hanno indossato la gloriosa casacca biancorossa – le cucine Scavolini non saranno più lo sponsor della Robur.

Sandro Sardella e Valter Scavolini

Sandro Sardella e Valter Scavolini. Foto Giardini

La notizia è filtrata oggi. E la domanda immediata è: che ne sarà della storica società che ha fatto crescere sotto rete tante giovanissime pesaresi?

Il presidente Giancarlo Sorbini preferisce non commentare, per rispetto di una decisione che comunque sarà spiegata da Valter Scavolini, che ancora appare nel sito internet della Robur mentre brinda con lo spumante dopo uno scudetto. Sembra passato un secolo.

“Posso però anticipare che la Robur si iscriverà al campionato di serie A1, su questo non ci sono dubbi. Ovviamente, e non potrebbe essere altrimenti visto che la programmazione è alla base di tutto, abbiamo pronto un piano alternativo. Altri hanno confermato la loro partecipazione a prescindere… E confidiamo di trovare aziende interessate alla nostra realtà. Ci sono contratti in essere, trattative, e dobbiamo sapere su quanto potremo contare a bilancio. Ribadisco, però, che saremo presenti”.

Ecco perché, mentre tante altre società accendono i fuochi artificiali, la Robur – ormai possiamo chiamarla così, in attesa di un altro sponsor – non fa annunci. Arriveranno, ne siamo certi, a riaccendere una passione per uno sport di squadra che – al femminile – non ha paragoni, in un mondo dove ancora si respira fairplay, piacere di tifare a favore e non contro e si va alla partita per applaudire e non per odiare. Non è poco, in questi tempi.

4 Commenti to “Scavolini lascia la Robur e il volley femminile”

  1. Giada Biagioli scrive:

    A questo punto non ci resta che ringraziare per tutto quello che di bello ed entusiasmante si è raggiunto in questi anni con e grazie a Valter. Adesso ci rimbocchiamo le maniche e piano piano si riparte.. Forza Robur!

  2. Lilìcolibrì scrive:

    Sarà dura per chi era abituato a vedere il marchio Scavolini sulle casacche……….
    Sicuramente il volley femminile non ha la stessa visibilità del basket maschile ma onestamente i tanti trofei vinti dalle ragazze hanno dato molte più soddisfazioni dei maschietti e con minori investimenti.
    Come dice Giada possiamo solo ringraziare la famiglia Scavolini per il prezioso supporto in questi anni ma adesso dovremo guardare avanti e ripartire confidando nella serietà della società e nelle capacità di ammaliare qualche nuovo sponsor.
    In Robur I trust!!!

  3. Mauro Filippini scrive:

    …..peccato, peccato, peccato, peccato………..peccato, peccato………..peccato…:(

  4. Filippo scrive:

    sarò banale: ….. peccato, peccato, peccato …………

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>