Alla ricerca della Felicità, stasera parte il Festival

di 

24 maggio 2012

Festival della Felicità

URBINO – Ci siamo. Parte stasera, con un concerto in onore delle vittime di Brindisi e dell’Emilia, il secondo Festival della Felicità organizzato dalla Provincia di Pesaro e Urbino in collaborazione con vari enti ed entità, su tutte l’Istat. A Urbino, nel cortile del collegio Raffaello, dalle 20 si esibiranno gli studenti del liceo Raffaello, del liceo artistico e della scuola del Libro. Da domani, nella stessa location ducale, sarà possibile visitare una mostra di circa 30 elaborati artistici realizzati dalle classi dell’Artistico di Urbino.

Momenti inaugurali di una manifestazione, il Festival della Felicità, che fa molto parlare di sé anche a livello nazionale (il Corriere della Sera di oggi gli dedica due pagine da scaricare qui). Desta curiosità il fatto di organizzare una simile manifestazione in tempi di crisi nera, ma – ha sempre ribattuto il presidente della Provincia Matteo Ricci – allora nessuno non dovrebbe più prender parte a feste e momenti di svago.

E invece è proprio nei momenti bui che, senza piangersi addosso, bisogna rimboccarsi le maniche e andare avanti. E poi la manifestazione, che quest’anno avrà come momenti salienti la partecipazione – tra gli altri – di Paolo Bonolis e Kathleen Kennedy (clicca qui per il programma completo), non è un elogio della felicità tout court. E’ piuttosto un momento di studio e di analisi di cosa un’amministrazione pubblica può fare per rendere più felice la vita del singolo, che per natura attiene principalmente alla sfera privata. La partecipazione dell’Istat in maniera fattiva è proprio da intendersi in tal senso.

 

IL PROGRAMMA DI DOMANI

Alle ore 10.30, nell’Aula Magna della Facoltà di Economia di Urbino (Palazzo Battiferri), è in programma la conferenza di apertura dal titolo “Progettare e misurare il benessere, ancora, in tempo di crisi” con Matteo Ricci, presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Enrico Giovannini, presidente Istat, Luca Comodo, direttore del dipartimento politico Ipsos, Pietro Marcolini, assessore ai Beni e attività Culturali Regione Marche, Stefano Pivato, Rettore dell’Università di Urbino, Piero Lacorazza, presidente della provincia di Potenza, Massimo Vannucci, deputato, Stefano Palmieri, consigliere del Comitato economico e sociale europeo, Franco Corbucci, sindaco di Urbino e Alberto Drudi, presidente Unioncamere Marche.

Alle 11.30 il Cortile del Collegio Raffaello ospita la sperimentazione didattica “Chimica e benessere: la chimica di tutti i giorni raccontata dai personaggi quotidiani” coordinata da Andrea Duranti.

Il pomeriggio del primo giorno di kermesse inizia alle ore 14 con l’inaugurazione dell’Urbino International Center a Palazzo Corboli. All’appuntamento partecipano John Dalli, commissario europeo per la salute e la politica dei consumatori, Matteo Ricci, presidente della Provincia di Pesaro e Urbino, Stefano Pivato, Rettore dell’Università di Urbino, Giancarlo Sacchi, presidente dell’ERSU, Franco Corbucci, sindaco di Urbino, Mario Boffo, Direttore Generale Affari politici Ministero degli Esteri, Giuseppe Giliberti, delegato rettorale ai rapporti internazionali, Marina Maurizi, responsabile dell’Ufficio Cooperazione allo Sviluppo della Regione Marche, Sara Swartz, direttore del programma KIP dell’Università della Nazioni Unite, Joseph Mifsud, presidente dell’Euro-Mediterranean University e Raffaele Salinari, Presidente di Terre des Hommes University.

Il commissario europeo John Dalli partecipa anche, alle ore 15 , alla tavola rotonda “Dalla salute al vivere bene: qualità della vita e sviluppo sostenibile” nell’Aula Magna della Facoltà di Economia di Urbino (Palazzo Battiferri) con Luciano Carrino, presidente Kip International School and Deputy, Vilberto Stocchi, preside della Facoltà di Scienze motorie di Urbino, Almerino Mezzolani, assessore alla Sanità della Regione Marche e Joseph Mifsud, presidente dell’Euro-Mediterranean University.

A seguire, alle ore 17.30, nell’Aula Magna del Rettorato il commissario Dalli interviene alla commemorazione accademica di Enrico Mizzi (fondatore della Repubblica di Malta, laureato all’Università di Urbino) insieme a Joseph Mifsud, presidente dell’Euro-Mediterranean University, Stefano Pivato, Rettore dell’Università di Urbino e Annamaria Giomaro, Direttore dipartimento Scienze giuridiche.

Non mancano poi gli appuntamenti culturali: alle ore 17.30 nel Cortile del Collegio Raffaello il giornalista e scrittore Giuseppe Di Piazza parla del suo ultimo libro “I quattro canti di Palermo” (edizione Bompiani): oltre all’autore sono presenti la scrittrice Barbara Di Gregorio e Paolo Casicci, giornalista de “Il Venerdì” di Repubblica. A seguire la presentazione di “Il mercato siamo noi”(Bruno Mondadori editore), con l’autore Leonardo Becchetti, ordinario di Economia della Università di Tor Vergata (Roma), converseranno Emanuele Campiglio, economista New Economic Foundation di Londra e Paolo Casicci, giornalista.

La giornata si conclude alle 21.30, sempre nella splendida cornice del cortile del Collegio Raffaello, con “Conversazione sulla felicità”, un happening musicale e teoretico per capire cosa si intende quando parliamo di felicità con il filosofo Massimo Donà alla tromba e David Riondino alla chitarra.

Intanto continua la prevendita dei biglietti per lo spettacolo di Paolo Bonolis in programma sabato 26 maggio: ci si può rivolgere alle rivendite abituali e agli sportelli Banca dell’Adriatico, Cassa dei Risparmi di Forlì e della Romagna. Infoline 0721.400272, www.festivaldellafelicita.it; prezzi da 10 euro a 15 euro, comprensivi di prevendita.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>