Pesaro senza limiti: ora sogna la semifinale con Milano

di 

24 maggio 2012

PESARO – Ancora troppi assenti sugli spalti dell’Adriatic Arena. Molti – per scaramanzia o per scelta economica – hanno preferito restare a casa e seguire la diretta televisiva su Rai Sport 1. E’ presente, però, come sempre quando può, un pesarese doc, Massimo Ambrosini, capitano del Milan, grande tifoso della Victoria Libertas.

Scavolini Siviglia - Bennet Cantù gara 4

Assenti forse poco convinti delle possibilità biancorosse, ma chi è presente si diverte e addirittura azzarda un “chi organizza i pullman per Milano?”. In 96 ore si è passati dalla depressione assoluta del meno 27 di gara 2 alla convinzione di potere sbancare – sabato sera – il “Pianella” di Cantù. Per poi giocarsela con Milano. Così Ambrosini potrebbe seguire ancora la squadra del cuore nella “sua” Milano.

Questa, o almeno anche questa, è la Pesaro del basket, una realtà che non conosce il giusto equilibrio. Eppure talvolta è la sua forza.

Una forza che esplode quando Hickman schiaccia per il più 27. L’americano non è nuovo a simili prodezze, visto che fu una sua schiacciata a dare la vittoria casalinga nella stagione regolare. A proposito: secondo la pagina bolognese de La Repubblica, Richard sarebbe nel mirino di Siena che potrebbe perdere la maggior parte dei giocatori. Anche perché – raccontano i quotidiani nazionali – sembra logica una ripercussione a livello sportivo delle vicende della banca finita nel mirino della magistratura.

Dunque si va a gara 5 e la giornata prefestiva potrebbe portare in Brianza un discreto gruppo di tifosi, già presenti domenica in gara 2. Ed è probabile che la diretta di Rai Sport registrerà il record di ascolti in città, in provincia, in regione.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>