Pasqualon: “I bsei”

PESARO – Dal “Dizionario della lingua dialettale Pesarese” di Marcello Martinelli apprendiamo: “Nel dialetto pesarese, quando la p per caduta della vocale che la segue viene a contatto con una s, una d od una z, si cambia automaticamente in b”. Ecco perché, per esempio, i pesaresi diventano “i bsares”. Se si vuole imporre a qualcuno di pesare (bsè) dei prodotti gli si intima: “bsei”. Ora però i “bsei” sono anche piselli. E’ su questa ambiguità che l’ingegnoso Pasqualon costruisce il seguente grazioso scioglilingua:

 

Bona gent, s’ ve piec i bsei

(Buona gente, se vi piacciono i piselli)

Quant a gì a comprè i bsei, bsei!

(Quando andate a comprare i piselli, pesateli!)

Parchè a vista, senza bsei,

(Perché a vista, senza pesarli,)

Facilment v’inganna, i bsei.

(Facilmente vi ingannano i piselli.)

Ann passed al temp di bsei

(L’anno scorso al tempo dei piselli)

Vdend mè un giorne ma un a bsei

(Vedendo io un giorno uno che li pesava)

Par un coch dett Brugiabsei

(Per un cuoco chiamato Bruciapiselli)

M’è vnud voja d’ veda a bsei,

(M’è venuta voglia di vederli pesare)

Fnid alora, st’om, da bsei,

(Finito allora, quest’uomo, di pesarli)

Via ch’è gid el coch sa i bsei;

(Se n’è andato via il cuoco coi piselli;)

N’era armast un pugn che a bsei

(Ne era rimasto un pugno che a pesarli)

Sarà sted un chil de bsei.

(Sarà stato un chilo di piselli.)

Stò el me fa: “A vle to’ sti bsei?”

(Questo mi dice: “Volete prendere questi piselli?”)

Mè più birb a i digh: “So bsei!”,

(Io gli dico: “Su pesateli!”,)

Rispond lò: “Femm senza bsei;

Dem ott sold, chiapev i bsei”.

(Lui risponde: “Facciamo senza pesarli:

Datemi otto soldi, prendetevi i piselli”.)

Mo, sicum che avé vlud bsei

Podeva ess tre baocch de bsei,

(Ma siccome avete voluto pesarli

Potevano essere tre baiocchi di piselli,)

Digh: “Mè en compre a vista, i bsei!

S’à vle venda i bsei, vò bsei!”

( Dico: Io non compro a vista, i piselli!

Se volete venderli i piselli, voi pesateli!,)

Lò, cociud, en vleva bsei

(lui, cocciuto, non voleva pesarli)

Mo mè acsé en toleva i bsei,

(Ma io così non prendevo i piselli,)

Dop l’è sted costrett a bsei:

I era po’ tre sold de bsei.

(Dopo è stato costretto a pesarli:

Erano poi tre soldi di piselli.)

Donca, a vdé s’i agaba i bsei?

Quant c’è mod da bsè i bsei, bsei!

(Quindi, vedete se confondono i piselli?

Quando c’è la possibilità di pesarli i piselli, pesateli!)

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>