Sponsor Vuelle, incontro con Eden Viaggi

di 

27 maggio 2012

PESARO – La squadra e la società viaggiano insieme… verso il… Paradiso. E con loro chi – in Comune – si adopera alacremente per trovare una soluzione.

La vittoria di sabato sera non dovrebbe avere cambiato la situazione, anche se chi ha sentito Valter Scavolini lo ha trovato motivatissimo, anzi gasatissimo. E così Sauro Bianchetti, che però è ancora indeciso, forse combattuto tra l’entusiasmo contagioso del suo amico Del Moro e la freddezza di chi sconsiglia investimenti nello sport. Bianchetti non ha assistito ai quarti di finale con Cantù, impegnato nella presentazione di un prodotto importante della sua azienda. Si spera di vederlo almeno in gara 3 di semifinale con Milano, sabato 2 giugno.

Le vittorie – si sa – sono una buona medicina, sempre, ma non è certo che la qualificazione alle semifinali possa cambiare il futuro della Vuelle. Chi conosce Valter Scavolini meglio di noi giura che questa volta non tornerà indietro. Questa volta, però, rispetto all’errore di cedere il “tesoro di Pesaro” al signor Amadio, c’è una novità importante, determinante: il Consorzio Pesaro Basket. A distanza di anni è doveroso riconoscere i meriti a Stefano Vellucci, che del Consorzio fu promotore.

Anche nello sport sta finendo il tempo dei mecenati, anche se il prossimo avversario dei biancorossi, l’EA7 Emporio Armani, è creatura di un mecenate, di un grande imprenditore, di Giorgio Armani. Pesaro è stata imitata da altre importanti realtà del basket italiano, da Varese prima e da Bologna poi. Sotto le due torri la chiamano Fondazione, qui Consorzio. In ogni caso non hanno alternative.

Scavolini Siviglia-Milano, Inferno Biancorosso

Tifosi della Scavolini Siviglia in estasi

Se la Scavolini non sarà più proprietaria e sponsor (ma se la squadra si qualificasse per l’Eurolega?), è certo che resterà con una quota cospicua dentro il Consorzio Pesaro Basket. Lo facesse anche Bianchetti sarebbe una straordinaria base di partenza per il futuro. Anche perché – e se non andiamo errati è una novità assoluta – la TeamSystem, nota azienda pesarese inventata dall’ingegner Giovanni Ranocchi e poi ceduta a un fondo di investimento angloamericano, ha deciso di entrare nel Consorzio Pesaro Basket. Un motivo in più per guardare al futuro con meno pessimismo, anzi con maggiore ottimismo.

E se lo sponsor – come si auspica negli ambienti della politica – sarà davvero l’Eden Viaggi di Nardo Filippetti, il vertice sarà dello stesso valore della base.

Ecco perché mentre i biancorossi si alleneranno a Milano, lunedì, una partita altrettanto importante si giocherà in città. Lunedì 28 maggio, data di inizio delle semifinali, è in programma un incontro con l’uomo che sta portando in viaggio milioni di persone, con l’inventore del tour operator che ha villaggi in ogni angolo del mondo. Filippetti non è solo un imprenditore di successo, è da sempre un grande appassionato di basket, un vero tifoso. E così appassionato era suo fratello Paolo, scomparso prematuramente, che faceva parte del gruppo di tifosi che sostenevano Pero Skansi negli anni della contestazione agli slavi.

Insomma, una volta tanto è lecito anche per chi scrive fare il tifo per una positiva conclusione della storia. Per la Vuelle sarebbe davvero andare nell’Eden, nel paradiso terrestre.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>