Caja sbaglia pronostico, poi applaude Pesaro

di 

29 maggio 2012

PESARO – Lo sappiamo in pochi, ma lo sappiamo. Chissà cosa avrà pensato Attilio Caja quando Rai Sport lo ha convocato per commentare la diretta di EA7 Emporio Armani Milano – Bennet Cantù… Dite che stiamo sbagliando, che a in campo c’è la Scavolini Siviglia e non la Bennet, Pesaro e non Cantù? Non ditelo ad Attilio, all’ex coach della Scavolini! Dunque, venerdì 18 maggio la comitiva di giornalisti pesaresi diretta in Brianza a seguire le prime due partite dei quarti di finale incappa in una trasmissione sui playoff di basket, ospite in studio proprio coach Caja che – come sempre – non ha peli sulla lingua. E alla domanda su chi vincerà tra Cantù e Pesaro risponde senza indugiare: “Cantù!”. Siamo decisamente provinciali e nella Nissan condotta da Marco Bedinotti ci arrabbiamo non poco e a fine trasmissione telefoniamo ad Attilio. “Stasera vieni a Cantù?”.

Il noto manifesto anni '80

“No, vado a vedere Milano – Venezia”. Replichiamo: “Vorrà dire che ci vedremo in semifinale…”. Lui si dichiara scettico, ricordando la sconfitta biancorossa a Casale Monferrato. Abbiamo avuto ragione noi e adesso lui commenta la semifinale tra Milano e Pesaro. Bene, come sempre. E si concede anche un “bravo” a Cusin, che ha allenato a Cremona con scarsa sintonia. E’ solo un’anticipazione del riconoscimento dei meriti della Bennet… Ma no, della Vuelle. Che però avrà bisogno di avere un contributo maggiore per minuti, punti e qualità dalla panchina.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>