Montesi ko nel primo match della fase regionale per la D. Però nulla è perduto

di 

29 maggio 2012

G. S. N. MONTESI PESARO – A. S. D. MONSERRA VOLLEY 2-3
G. S. N. MONTESI PESARO
: Arceci, Calandrini, Castellani, D’Urso, Giagnolini, Giardina, Ortolani, Paoletti, Solforati, Vitti, Zangheri, Laise (L1), Conti (L2). All. Antonini
A. S. D. MONSERRA VOLLEY: Bacci, Bini, Calcatelli, Merli, Petrolati, Pianelli, Romiti, Tarsi, Torregiani, Pierandi (L1), Piangerelli (L2). All. Polzonetti
ARBITRO: Santoniccolo
PARZIALI: 25-18, 22-25, 18-25, 25-21, 13-15

 

logo montesi volley

PESARO – Vinti i playoff provinciali, la Montesi Pesaro è entrata nella fase regionale per la promozione in serie D. I pesaresi se la dovranno vedere con altre tre squadre delle Marche in un girone a quattro con gare di sola andata. La Montesi ha il vantaggio di giocare in casa due partite su tre, ma dal primo scontro è stato raccolto solo un punto.

La partita si era subito messa bene per Pesaro che nel giro di un amen si ritrova già in vantaggio 5-0. Con buone percentuali in attacco e tanta grinta in difesa, i locali mantengono il vantaggio fino alla fine. Brillano come sempre le stelle di Solforati e Arceci, ma la loro luce non offusca la coralità della squadra e si fanno notare anche l’opposto Calandrini e il libero Laise.

Nel secondo parziale il Monsella rientra in partita e trova dei varchi interessanti nel muro debole della Montesi. Si sbriciola così la difesa dei locali che sono costretti a forzare in attacco sbagliando un po’ di più. Gli ospiti non prendono vantaggi stratosferici, Pesaro si fa presto sotto ma manca il colpo che rompa l’inerzia del match divenuta favorevole agli ospiti.

Perso il secondo parziale, la Montesi scricchiola, ma il vero crac arriva sul 10-10 del terzo set. Il palleggiatore pesarese Paoletti si fa male alla spalla sinistra durante un recupero difensivo ed è costretto a lasciare il campo. Al suo posto il piccolo Giardina, direttamente dall’under 16, due soli allenamenti in Prima Divisione. È lui che deve dirigere la squadra in un momento delicato di match di grande importanza. Ci si aspetta il collasso dei pesaresi e invece la squadra tiene botta. Gli ospiti si aggiudicano il parziale, ma Pesaro non è stata annientata.

E infatti nel quarto set, la Montesi dimostra di potersela giocare comunque alla pari nonostante la sfortuna. I locali si mantengono in vantaggio seppur sempre in modo molto precario. Decisiva è la coesione del gruppo che esalta le individualità e permette di poter lottare per il tie-break. Le difese spettacolari di Laise, spingono gli attaccanti ad osare di più e così tutti si spingono fino al limite del possibile.

Si arriva così al quinto set, Pesaro sfrutta lo slancio psicologico del set vinto per condurre fino al tredicesimo punto. La squadra di Antonini però si incarta nelle ultime rotazioni e permette al Monserra di fare propria la partita con due break ben assestati nel finale.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>