Terremoto, l’Arci apre un conto corrente per l’emergenza

di 

29 maggio 2012

MODENA – Ornella Pucci, presidente regionale di Arci Marche, invita a fare qualcosa per le popolazioni colpite dal terremoto: “Le notizie che ci arrivano dal nord Italia sono sempre più drammatiche – scrive – Il terremoto sta martoriando da giorni le città e le popolazioni dell’Emilia Romagna e della Lombardia, causando molti morti, tanti feriti e un numero crescente di persone sfollate costrette da giorni a vivere fuori dalle proprie abitazioni in tantissimi comuni. In coordinamento con la Prociv ARCI nazionale, i comitati ARCI di Modena, Bologna, Mantova e Ferrara stanno cercando di far fronte alle numerosissime iniziative di sostegno alla popolazione sfollata, allestendo campi di accoglienza, inviando volontari, materiali ed offrendo sostegno con diverse modalità cercando di mettere a disposizione anche gli spazi dei circoli per dare sollievo alla popolazione impaurita e stremata dalle notti insonni. L’Arci invita tutti i cittadini ad attivarsi per la raccolta di contributi e fondi per far fronte ai danni prodotti dal terremoto che ha colpito le province di Modena, Ferrara e Bologna e Mantova. I fondi verranno destinati, in accordo con le diverse amministrazioni comunali, al sostegno della popolazione sfollata, al ripristino di spazi per la cultura, di circoli e delle scuole. E’ stato aperto un conto corrente ad hoc presso Banca Etica con la causale: Emergenza terremoto in Nord Italia”.

I dati del conto corrente bancario sono:

c/c 145350
Iban: IT 39 V 05018 03200 000000145350
intestazione: ASSOCIAZIONE ARCI
causale: EMERGENZA TERREMOTO IN NORD ITALIA
Via dei Monti di Pietralata, n.16 00157 Roma

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>