Terremoto, rinviate alcune manifestazioni pesaresi del 2 giugno

di 

30 maggio 2012

PESARO – Nessun danno alle strutture pesarese. Anche se alcuni presidi, di loro inziativa, hanno ritenuto ieri di dover comunque evacuare precauzionalmente  le scuole. Ribadiamo che nessuno edificio pesarese, a oggi, risulta danneggiato dalla scossa i terremoto avvertita ieri mattina


In segno di lutto per le vittime del terremoto che ha colpito l’Emilia Romagna e di solidarietà per le popolazioni coinvolte dal grave sisma, Cgil Cisl e Uil hanno deciso di rinviare la manifestazione nazionale di sabato 2 Giugno a Roma a data da destinarsi. Il sindacato, per la prima volta, aveva deciso di festeggiare la Festa della Repubblica, in piazza, con i lavoratori, per chiedere al Governo di cambiare “Il fisco per il lavoro, la crescita e il welfare” e mettere così al centro dell’importante ricorrenza il tema del lavoro.

Annullate di conseguenza le adesioni e i pullman che Cgil Cisl e Uil di Pesaro avevano messo a disposizione per partecipare alla manifestazione.

Il Prefetto Visconti ha annullato in segno di lutto la rappresentazione teatrale ideata nell’ambito delle iniziative del 2 giugno.

L’Arcimarche e Confartigianato hanno aperto conto corrente per raccogliere fondi. Ricordiamo che anche nell’ambito del Festival della Felicità, che vivrà in questo suo secondo weekend a Pesaro,  sarà promossa e rilanciata la raccolta fondi nazionale per le popolazioni dell’Emilia colpite dal terremoto (Sms solidale al numero 45500 per donare 2 euro alla protezione civile;  sottoscrizione intestata a Mediafriends; Banca Intesa Sanpaolo; Iban: IT 41 D 03069 09400615215320387; Causale: terremoto Emilia Romagna).

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>