L’under 21 del PesaroFano domani gioca la finale nazionale

di 

2 giugno 2012

PESARO – Domani, domenica 3 giugno, ore 17.30. Una data e un’ora da tenere a mente. Vietato non recarsi al palaFiera di Campanara. E se proprio uno non ce la facesse, c’è la diretta straming sul sito www.calcioa5extratime.it.

PesaroFano-Milano, Victor Pinguim

Pinguim, nella foto Marco Giardini

Come cosa c’è al palaFiera? C’è la finale di andata del campionato under 21 di calcio a 5. Il penultimo atto di una competizione che a priori vedeva impegnate 211 società differenti dislocate in ogni parte dell’Italia. Le due compagini rimaste sono lo Scafati Santa Maria e l’Italservice PesaroFano. Proprio così. I biancorossi-granata di Gil Marques si giocano coi salernitani lo scudetto 2011-2012, in un doppio appuntamento da non perdere per nessuna ragione al mondo.

“Sarà uno scontro difficilissimo perché Scafati Santa Maria è forte – spiega per la versione cartacea di Calcio a 5 Anteprima Victor Hugo Guergolet detto Pinguim, 22enne laterale del PesaroFano – Però se siamo arrivati in finale vuol dire che anche noi siamo forti. Nutriamo il massimo rispetto per i nostri avversari ma non li temiamo, consci che manca l’ultimo sforzo per coronare un sogno e compiere un’impresa incredibile”.

Pinguim, come molti suoi compagni di under 21, per tutta la stagione era parte integrante anche della prima squadra dell’Italservice, la compagine di serie A2 A uscita dai playoff di girone in semifinale senza sconfitte ma “solo” per un piazzamento peggiore rispetto al Cagliari. Difficile giocare nelle due squadre contemporaneamente? “Più che difficile direi bello – la risposta di Pinguim che non lascia spazio a interpretazioni – Potersi allenare quotidianamente con gente come Sapinho, Guinho e Thiago Costa, cioè con calciatori a 5 che ha fatto la storia del futsal nazionale e internazionale, è stato un privilegio che ci è servito tantissimo per crescere. I ragazzi dell’under che non erano parte della prima squadra ci hanno sempre visto giocare col massimo impegno e determinazione anche con loro, e questo è stato da sprone. Così è arrivato un risultato eccezionale, una finale per lo scudetto che solo a pensarci mette i brividi”.

Finale che avrà il primo atto domani, domenica, alle 17.30 a Campanara (ingresso libero). Lo scudetto verrà assegnato sette giorni dopo a Scafati. Comunque vada sarà stato un successo ma, visto dove sono arrivati i 21enni dell’under 21 dell’Italservice PesaroFano, sarebbe un peccato non provarci fino all’ultimo.

Ulteriori info su www.pesarofano.it.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>