Christian Terenzi non ce l’ha fatta. Il cordoglio di Ceriscioli, Ricci e di tutti i pesaresi per il giovane amministratore

di 

5 giugno 2012

PESARO – Christian Terenzi non ce l’ha fatta. Il giovane politico pesarese, 36 anni, già presidente della quarta Circoscrizione “Le tre Ville” del Comune di Pesaro, era rimasto vittima di un incidente stradale la sera del 21 gennaio del 2006, dopo aver preso parte attivamente alla cena di Sant’Antonio al circolo Arci di Villa Fastiggi. Da lì non si era più ripreso, rimanendo in una struttura ospedaliera di Porto Potenza Picena in uno stato di coma da cui non si è più risvegliato.

 

IL CORDOGLIO DEL SINDACO

Piange tutta Pesaro, a cominciare dal sindaco Luca Ceriscioli che conosceva personalmente quel ragazzo pieno di vita così sfortunato. “La notizia del decesso di Christian Terenzi ha rimesso in moto in me il grande dolore e la commozione che provai sei anni fa, quando seppi del gravissimo incidente che lo colpì – scrive Ceriscioli – Ho ripensato (come tante altre volte in questi sei anni) a quel giovane trentenne pieno di vita, di creatività, di capacità organizzative e di sensibilità politica che mi aveva sostituito alla guida della Circoscrizione delle Tre Ville. Resta un ricordo indelebile della sua tenacia, della assiduità nell’impegno politico istituzionale sempre condotto con intelligenza, umiltà e senso del servizio al bene comune. Un quadro politico della società civile che avrebbe potuto dare un contributo innovativo alle istituzioni. Il dolore che ci affligge è reso più grande dal rammarico per aver perduto un uomo così amato e stimato da tutti quelli che lo hanno conosciuto”.

La redazione di pu24.it si stringe ai familiari, agli amici e a tutti coloro che hanno conosciuto Christian apprezzandolo come persona ancor prima che come amministratore.

 

RICCI PIANGE LA GRAVE PERDITA

“E’ uno dei giorni più tristi della mia vita – scrive Matteo Ricci, presidente della provincia di Pesaro e Urbino – Christian Terenzi è stato un grande amico con cui sono cresciuto condividendo la passione per la politica e tante battaglie ideali. Era una persona capace di coniugare capacità politiche con innovazione e concretezza. Sei anni fa il tragico incidente. Oggi riemerge, ancora più forte, tutto il dolore che da allora ha sempre occupato una parte del mio cuore. Sapevamo la gravità dell’incidente ma, intimamente, abbiamo sempre sperato che così non fosse. Voglio idealmente abbracciare i genitori, i famigliari e gli amici che come me gli hanno voluto bene Christian e che come me non lo potranno dimenticare”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>