Ciclabile come parcheggio, intervengono i vigili

di 

6 giugno 2012

PESARO – Non siamo stati i soli ad accorgerci e a segnalare l’assurda occupazione della pista ciclabile e dei marciapiedi di Viale Trieste. Domenica era impossibile pedalare o andare a piedi per colpa di chi considera proprio un bene comune. Era accaduto già la scorsa estate, ma Gianni Galdenzi, comandante della polizia municipale pesarese, è intervenuto immediatamente.

La pista ciclabile di Viale Trieste - lato ferrovia - utilizzata come un parcheggio

La pista ciclabile di Viale Trieste - lato ferrovia - utilizzata come un parcheggio

Nelle zone “terra di nessuno” sono stati affissi manifesti che informano i cittadini:

“ATTENZIONE: Si invitano i possessori di biciclette e veicoli a due ruote a utilizzare gli appositi parcheggi ubicati nell’area ex minigolf e presso l’Istituto alberghiero Santa Marta e a lasciar liberi la pista pedonale e i marciapiedi di Viale Trieste. I prossimi giorni verranno effettuati controlli e rimozioni da parte della polizia municipale”.

Un altro manifesto ricorda che si può parcheggiare gratuitamente nella vicina area dell’Istituto Alberghiero Santa Marta.

Eppure, anche stamattina, centinaia di pesaresi – che non possono non avere letto i manifesti – hanno parcheggiato lungo la pista e occupato i marciapiedi con biciclette e scooter.

Un commento to “Ciclabile come parcheggio, intervengono i vigili”

  1. fulvio scrive:

    e pensare che credevo di lasciare Milano (dove il senso civico non esiste) per venire a Pesaro a vivere una vita sociale di qualità superiore…non mi sembra un buon inizio…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>