“Nessun nuovo dirigente, anzi tagliaremo ancora”

di 

7 giugno 2012

PESARO – “Non ci sarà nessun nuovo dirigente. Anzi, continueremo a tagliare”. Matteo Ricci smentisce senza mezzi termini le preoccupazioni di Roberto Giannotti, mentre scorre i dati relativi al personale, sul tavolo della sua scrivania. “Fin dall’inizio, abbiamo incentrato la nostra politica sulla sobrietà – replica al consigliere del Pdl -. I segnali sono stati chiari. Un esempio? Una giunta provinciale composta da 7 assessori. Probabilmente è quella meno ampia d’Italia”.

Matteo Ricci ad Ancona

Matteo Ricci

Si sofferma poi sui numeri della macchina amministrativa: “Dall’inizio della legislatura abbiamo ridotto i dipendenti, che sono passati da 630 a 587. E continueranno a calare ancora nei prossimi anni, con l’obiettivo di arrivare almeno a 500. Mentre i dirigenti sono scesi da 16 a 13, con il blocco del turnover”. Cifre che, secondo Ricci, “sono oggettive e non possono essere confutate. Mi sembra una tendenza marcata e definita”. Ancora il presidente della Provincia: “I dirigenti attuali sono 13. Con 3 servizi (ragioneria, formazione professionale ed edilizia scolastica, ndr) accorpati ad interim e con l’area del personale assegnata al direttore generale. Non mi pare “gigantismo” amministrativo”. Per cui: “Giannotti parla di nuove nomine dirigenziali? E’ l’esatto contrario, continueranno a scendere. Non sono previste nuove assunzioni e i numeri caleranno ancora alla fine dell’anno, non appena in parlamento sarà approvata la legge di riforma relativa alle funzioni delle nuove Province”. In attesa che il quadro sia chiarito a livello nazionale, Ricci va avanti: “Proseguiremo con la sobrietà”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>