Voci dalla Spagna, il Barça interessato ad Hackett

di 

7 giugno 2012

PESARO – Ieri, annunciando la firma di Jasmin Repeša per l’Unicaja Malaga e il possibile interessamento della squadra andalusa per Daniel Hackett, avevamo anticipato che – in coincidenza con gara 1 della finale del campionato spagnolo tra F.C. Barcelona e Real Madrid, vinta incredibilmente dai catalani, che erano sotto di 17 punti (43-60), grazie a una tripla a fil di sirena dell’ex Fortitudo Marcelinho Huertas – sarebbero emerse ulteriori novità sui trasferimenti. E così è stato. Un sito internet spagnolo ha anticipato che il Barcelona sarebbe nuovamente interessato a Daniel Hackett.

Daniel Hackett nella foto Giardini

Onestamente, avendo diversi contatti con giornalisti catalani, eravamo rimasti alla scorsa stagione, quando Daniel fu davvero nella lista dei giocatori inseguiti da Joan “Chichi” Creus, il direttore sportivo del Barça, e Xavi Pascual, coach blaugrana. A tal proposito, vi proponiamo quanto scritto dal quotidiano Sport nella sua edizione on line dell’11 luglio 2011, con il titolo: “Hackett, opciòn del Barça para el puesto de base” (Opzione del Barça per il ruolo di playmaker). “Scartato Teodosić, che va al Cska Mosca, e con Marcelinho in cima ai desideri, anche se al momento l’opzione sembra difficile, il Barça sonda altre alternative di mercato. Una riguarda Daniel Hackett – playguardia di 1,99”.

Ora la questione sembra riproporsi. In verità, le nostri fonti nel mondo del “baloncesto” non ci hanno confermato al 100 per cento la novità, anche perché non ritengono opportuno parlarne con Pascual, impegnatissimo nella finale della Liga (gara 2 alle ore 22 di venerdì, Sportitalia 2). E all’oscuro è anche l’agente di Daniel.

Amici di Barcelona ci hanno confidato, però, che la squadra blaugrana ha bisogno di un secondo playmaker da affiancare a Huertas, perché Sada sembra in uscita, essendo in scadenza di contratto (da 600.000 euro) e avrebbe intenzione di chiedere un grosso aumento (1 milione?), che i dirigenti rifiuterebbero. Sada fa parte della storia blaugrana, è figlio di un ex giocatore e rappresenta la catalanità (è nato a Badalona 28 anni fa), ma avrebbe una carta da giocare: un’offerta del Real Madrid, che oltre all’ingaggio di un giocatore di valore farebbe un dispetto ai rivali di sempre.

In questo contesto si aprirebbero scenari importanti per Daniel. Che ha dimostrato sia in stagione regolare che nei playoff di essere all’altezza – anzi di più – di avversari che hanno disputato l’Eurolega. E sono non pochi, a Pesaro, a pensare che, nella malaugurata ipotesi che Hackett debba salutare la Victoria Libertas, farebbe meno male vederlo in maglia blaugrana che con quella dell’Olimpia Milano o della Mens Sana Siena.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>