Ville e Castella-Spiritualia: omaggio a Gino Girolomoni

di 

8 giugno 2012

ISOLA DEL PIANO – E’ un omaggio a Gino Girolomoni, scomparso pochi mesi fa, il primo appuntamento del Festival itinerante “Ville e Castella – Spiritualia” che si terrà domenica 10 giugno al Monastero di Montebello di Isola del Piano. L’immagine del festival riproduce il suo monastero, la sua locanda, la sua cooperativa, la sua utopia, la sua e – come ripeteva spesso – “la nostra madre terra, che ci nutre, e noi dobbiamo custodirla”.

Si partirà alle ore 10 con la tavola rotonda dal titolo “Ecologia applicata: il biologico dopo Gino. Come onorare il suo lascito, come progettare il futuro”. Interverranno: Daniele Garota per la Cooperativa Alce Nero, Giuseppe Paolini, sindaco di Isola del Piano; Matteo Ricci, presidente della Provincia di Pesaro e Urbino; Elena Viganò, docente di Economia Agraria all’Università di Urbino; Francesco Torriani, presidente del Consorzio Marche Biologiche; Christian Cassar, responsabile Greenpeace, e Giovanni Battista Girolomoni. In sala, i tanti amici di Montebello, non tanto e non solo per ricordare Gino, ma soprattutto per prospettare il futuro, e un modo degno di proseguire quanto da lui intrapreso.

Alle 13 è in programma il pranzo alla locanda Girolomoni. Nel pomeriggio (ore 16) sarà la volta dell’incontro (con video) con il giornalista di report Giorgio Fornoni, dal titolo “Dalai Lama, Politkovskaja, Gino Girolomoni e altre storie di frontiera”. Da giornalista sensibile e coraggioso ha incontrato personaggi e storie che meritano di essere conosciute, per capire un po’ meglio la nostra contemporaneità.

A seguire il filosofo Mauro Bozzetti ci parlerà de “Il tempo e la natura”.

Il trio Consolmagno Salvatore Spinaci

Il trio Consolmagno Salvatore Spinaci che si esibirà dopo cena

Dopo cena – precisamente alle ore 21.45 – nella splendida cornice del prato del monastero si potrà assistere al concerto del Trio Consolmagno Salvatori Spinaci. La formazione è composta da Peppe Consolmagno (percussioni), Nicola Salvatori (sax tenore), Simone Spinaci, (chitarra, loops, voce).

L’inaugurazione del festival con tre musicisti già affezionati, con i suoni caldi, pulsanti e primordiali delle percussioni di Consolmagno, le atmosfere di rarefatta melodia del sax di Salvatori, la ritmica contaminata della chitarra postjazz di Spinaci. Un concerto in pieno stile Ville e Castella, colmo di curiosità, di sussurri, di prelibatezze, ma soprattutto di viaggi dentro di noi, o sopra di noi. Dal prato del monastero si possono guardare le lontane luci della costa, oppure sdraiarsi a occhi chiusi e lasciar fare alla musica.

In caso di maltempo si utilizzeranno gli spazi interni del monastero.

Ville e Castella proseguirà sabato 16 giugno a Mondavio.

Il Festival è promosso dalla Provincia di Pesaro e Urbino (assessorato Politiche culturali) e realizzato dall’associazione culturale “Villa e Castella” in collaborazione con i Comuni di Acqualagna, Barchi, Fermignano, Frontone, Isola del Piano, Mondavio, Saltara, San Giorgio di Pesaro, San Lorenzo in Campo e vari sponsor.

Il programma è sul sito www.villecastella.it – aggiornamenti in tempo reale su Facebook. Info e prenotazioni chiamando il numero 339.2556065.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>