Ubriaco manda all’ospedale moglie e figlio di 2 mesi

di 

9 giugno 2012

Violenza su donna

FANO – Una storia assurda, e la cosa peggiore è che non si tratta di un caso isolato. Purtroppo. L’ennesima vicenda di maltrattamenti. Vittime, manco a dirlo, una ragazza fanese di 27 anni e il figlioletto di 2 mesi, malmenati dal marito ogni qual volta – e non era certo una tantum – rientrava a casa ubriaco.

L’escalation di violenza, iniziata mesi fa, ha avuto il culmine nel pomeriggio di ieri, dopo un litigio. L’uomo, in preda ai fumi dell’alcol, avrebbe iniziato a malmenare la donna che tra le braccia teneva il bambinetto. Schiaffi, spinte alla ragazza. Pare addirittura che le abbia sfilato di mano il figlio lanciandolo contro il muro, tant’è che il piccolo ha riportato un trauma cranico ed è stato ricoverato all’ospedale. Stessa sorte toccata alla 27enne, a cui i medici hanno riscontrato ecchimosi e contusioni in varie parti del corpo giudicate guaribili in 15 giorni.

A dare l’allarme i vigili di casa della coppia. Preoccupati dalle urla hanno chiamato i carabinieri della stazione di Marotta che, arrivati in un battibaleno sul luogo dell’aggressione, hanno arrestato il 33enne conducendolo nella casa circondariale pesarese di Villa Fastiggi. Dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>