Vis, Allievi da urlo: 3-0 al Città di Castello

di 

10 giugno 2012

VIS PESARO – CITTA’ DI CASTELLO GROUP 3-0

VIS PESARO (4-4-1-1): Francolini; Masetti, Giorgi, Galli, Baldini (31′ pt Ceccaroli); Cremonini (36′ st Cobaj), Torelli, Crescentini (24′ st Falcone), Prodan; Bottazzo; Izzo. A disp: Giustino, Imperatori, Bonci, De Vincenzi. All. Conti

CITTA’ DI CASTELLO GROUP (4-2-3-1): Ranieri (35′ st Fontanelli); Panfili (1′ st Tadi), Silvestrini, Cignarini, Lanzi (18′ st Orecchiuto); Carini T., Lombardi; Cheli, Iacomelli (1′ st Maestri), Polverini; Rubechi (1′ st Salis). A disp: Carini A.,Vischi. All. Giogli

ARBITRO: Bianchini di Cesena

MARCATORI: 31′ pt e 11′ st Izzo, 20′ st Bottazzo

NOTE: Spettatori 200 circa. Ammoniti: Izzo (V), Cignarini (V). Angoli: 3-8. recuperi: pt 3′, st 3′

 

Vis Pesaro - Città di Castello Group, fase nazionale Allievi al Filippucci di Villa Ceccolini

PESARO – La cantera biancorossa non smette di stupire. Izzo, Izzo, Bottazzo: Città di Castello Group schiantato per 3-0. Nella seconda giornata della fase nazionale Allievi, la Vis Pesaro entra in scena con il passo del padrone. E domenica prossima, a Roma, contro la Savio Roma che nella prima giornata aveva vinto in Umbria per 5-3 (mentre la Vis vinceva la fase regionale, qualificandosi, contro il Tolentino per 2-1), ci sarà l’opportunità di  proseguire una splendida cavalcata. Parte forte il Group, nonostante un caldo tagliagambe: squadra giovanissima (con 7 ’96 nell’undici titolare: la Vis ne aveva 3) ma nettamente più prestante, fisicamente, della Vis. I biancorossi di mister Conti, però, sono una macchina che si muove a memoria e, in alcuni elementi, dimostra tecnica, sagacia tattica e freddezza da adulti. Così, esaurita la sfuriata degli umbri (3′ grande destro dal limite di Cheli ribattuto da Francolini, 14′ ancora Francolini costretto a uscire di piede in mischia, 23′ Rubechi manda fuori tempo Giorgi ma non inquadra la porta in area), sale in cattedra la Vis: Bottazzo estrae dal cilindro un assist verticale per Izzo che si butta nello spazio e gira di prima intenzione, in diagonale, nell’angolino alla sinistra di Ranieri, classe ’96, già acquistato dall’Inter. E’ il gol che spacca la partita: la Vis prende tutto, al Group frastornato restano solo le briciole. Perché  Torelli, col passare dei minuti, prende in mano la situazione, Bottazzo sale di continuità diventando imprendibile e Ceccaroli, entrato al posto dell’infortunato Baldini (con Prodan che con cuore e sacrificio va a fare il terzino), si rivela scheggia temibile. Nella ripresa il Group prova a cambiare faccia (subito due sostituzioni) e sfiora il pareggio con una girata di Panfili parata, alla grande, da Francolini in due tempi.

Bottazzo, trequartista della Vis Pesaro esulta. Sullo sfondo un giocatore del Group si dispera

La reazione finisce qui. Perché all’11’, su angolo di Crescentini, Izzo prende l’ascensore e di testa incorna in rete il 2-0. Finita qua? No, perché subito dopo lo stesso Izzo potrebbe triplicare ma, dopo aver fatto secco Cignarini, sbaffa sul più bello la conclusione a botta sicura. Poco male. Al 20′ è Bottazzo, partendo dalla destra, va a segnare un gol di personalissima bellezza: gran affondo e sportellate con Cignarini, prima di deliziare il palato dei presenti con un tiro a incrociare quasi dalla linea di fondo campo. E’ il 3-0 finale. Anche se sul finale c’è pure l’autografo di Francolini che in tre occasione dice no a Tadi (incornata sotto la traversa), alla bomba ravvicinata di Lombardi e alla legnata dal limite Polverini.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>