“Lavoratori e dirigenti, troppa diseguaglianza nei redditi”

di 

11 giugno 2012

PESARO – La Camusso, segretario nazionale della Cgil, lancia da Pesaro l’avvertimento: «Troppa diseguaglianza di redditi tra lavoratori e dirigenti. Quello dei dirigenti è salito del 9,8% rispetto al -3% degli operai. Ma non c’è una spiegazione: le performance del sistema industriale e bancario, infatti, sono messe malissimo”.

Susanna Camusso

Susanna Camusso

Susanna Camusso, intervenuta a Pesaro per chiudere la Festa nazionale della Cgil Funzione Pubblica, ha punttato il dito sulla tassazione: “Quando andiamo a vedere la tassazione individuale scopriamo che i dipendenti hanno redditi superiori a quello dei loro datori di lavoro. Questa disuguaglianza è sempre più evidente ed è uno dei fattori della crisi, non una conseguenza”. Durante la festa, al Miralfiore, il Partito comunista dei lavoratori ha distribuito volantini contro il Governo Monti. “Per il settore pubblico – ha concluso la Camusso – ricordo che ci sono contratti bloccati dal 2009, con tagli lineari nelle pubbliche amministrazioni e basse retribuzioni. Anche qui la disuguaglianza è il tema centrale e la riforma è ferma lì. Come si è visto anche nelle zone terremotate dell’Emilia, i lavoratori pubblici sono indispensabili».

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>