Scavo Siviglia, il pagellone. 2^ puntata

di 

12 giugno 2012

Il coach: Luca Dalmonte

 

Voto 7

 

Al suo terzo anno a Pesaro, Dalmonte ha avuto il grosso merito di superare il momento difficile culminato con la sconfitta a Teramo, con parte della tifoseria che chiedeva il suo esonero. Da gennaio si sentivano i fischi arrivare dalle tribune nei suoi confronti, ma la società non ha mai seriamente pensato di cambiare guida tecnica ed è andata avanti, rinnovandogli la fiducia. Dalmonte si è confermato un tecnico preparato, soprattutto in fase difensiva, mentre in attacco ha preferito lasciare liberi i suoi americani di esprimersi individualmente e di non ingabbiargli in schemi predefiniti. Nei playoff ha acquisito la sicurezza che non sempre lo ha accompagnato in stagione regolare, riuscendo a gestire con i tempi giusti cambi e timeout, senza quegli attimi di ritardo con i quali interveniva sull’andamento delle partite.

 

Dove lo vedremo nella stagione 2012-13

 

Valter Scavolini, Franco Del Moro e Sauro Bianchetti

Scavolini Siviglia, cosa succederà ora?

Dalmonte è consapevole che difficilmente potrà ripetere la buonissima annata culminata nella semifinale scudetto, con la Vuelle che dovrà ridimensionare la qualità del proprio roster. Con in mano l’opzione che lo legherebbe a Pesaro per il quarto anno – evento rarissimo nella storia biancorossa – il coach imolese dovrà decidere se ricominciare da Roma interessata al suo ingaggio, o proseguire la sua avventura in riva al Foglia.

 

Possibilità di rivederlo alla Vuelle: 50%

 

ll presidente Franco Del Moro

 

 

Voto 8

 

Raro esempio di tifoso vero passato dall’altra parte, senza perdere niente dell’entusiasmo quarantennale col quale ha sempre seguito la sua squadra del cuore. Del Moro è stato un anfitrione straordinario, puntuale nell’accogliere i dirigenti delle società che arrivavano a Pesaro, con il suo portamento elegante e la sua naturale simpatia, benvoluto anche nei piani alti della Lega, dove il suo carattere gioviale ha cementato, assemblea dopo assemblea, il feeling con gli altri proprietari. Sempre disponibile a scambiare una battuta o a fermarsi per una foto, sia con l’avvocato in giacca e cravatta in tribuna vip, sia con i ragazzi dell’Inferno, anche davanti alle telecamere che lo intervistavano si è destreggiato da attore consumato, contribuendo a riportare in auge il nome di Pesaro nell’olimpo del basket ad alto livello.

 

Dove lo vedremo nella stagione 2012-13

 

Solo se dovesse arrivare un nuovo sponsor, intenzionato ad assumere personalmente il ruolo di presidente, Del Moro potrebbe essere destituito dal suo ruolo. Arrivato in società come grande amico di “mister Siviglia” Sauro Bianchetti, Franco si è guadagnato il rispetto del pubblico pesarese e la probabile riconferma come presidente della Vuelle.

 

Possibilità di rivederlo alla Vuelle: 80%

 

Società Victoria Libertas Pesaro: (19 vinte – 13 perse), Nei playoff: (4 vinte – 5 perse)

 

Voto: 8

 

Allestita una formazione di tutto rispetto in estate con l’ingaggio del miglior realizzatore della stagione precedente James White, del miglior giocatore della Legadue Richard Hickman, del veterano Nba Jumaine Jones e del nazionale italiano Cavaliero, i dirigenti biancorossi hanno avuto il merito di credere fino in fondo in questo gruppo e nell’allenatore, anche nei momenti difficili con il pubblico che cominciava a rumoreggiare. L’ingaggio di Urbutis è stato l’inizio della crisi economica che si sta prospettando per il futuro, un comunitario da 10/15 minuti di qualità al posto del lituano, avrebbe garantito alla Vuelle una rotazione a nove da grande squadra, con il sogno finale scudetto non così distante. Ma anche dopo aver raggiunto la certezza matematica dei playoff, da Largo Ascoli Piceno non se la sono sentita di investire in un nuovo giocatore i soldi che sarebbero arrivati dai botteghini. Puntuali nel pagamento degli stipendi (cosa non di poco conto di questi tempi) la società pesarese ha acquisito ulteriore prestigio dopo un’annata che l’ha riportata ai vertici del campionato italiano, grazie ad un presidente carismatico ed uno staff di grande competenza.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>