Terza corsia, Di Domenico (Pdl) richiede barriere antirumore più alte

di 

14 giugno 2012

Da Alessandro Di Domenico riceviamo e pubblichiamo

 

PESARO – Con la presente, il Consigliere Comunale Alessandro Di Domenico, constatato che le barriere antirumore, allestite nel tratto limitrofo a Strada Sotto le Selve, sono più basse rispetto a quelle allestite in altri tratti autostradali con caratteristiche simili, preso atto che a seguito della segnalazione del 28 Maggio u.s. nulla è cambiato a riguardo e che le barriere non sono state modificate, è indispensabile che il Comune di Pesaro verifichi sul progetto di Società Autostrade, nel capitolato degli allestimenti, quale tipo di barriere erano previste su tutto il tratto autostradale urbano pesarese.

Si chiede altresì di intervenire immediatamente con ASPI ed ANAS per verificare e valutare se è possibile alzare le attuali barriere antirumore già montate prima che le Ditte incaricate all’allestimento se ne vadano, anche se tale operazione appare di difficile realizzazione.

Infatti da una analisi delle barriere allestite nei pressi di Marotta e Senigallia, più alte di almeno un paio di metri anche la parte apicale in vetro è inserita sui montanti, e non appoggiato sui pannelli metallici sottostanti, ed il bordo risulta allineato con i montanti stessi, quindi, paragonando le barriere montate sul tratto pesarese, essendo i pannelli metallici già a filo dei montanti, risulta difficile pensare che verranno allestiti pannelli in vetro sopra quelli di metallo.

Questo particolare delle barriere antirumore non è di poco conto; soprattutto nel tratto limitrofo a Strada Sotto Le Selve, dove il colle posto ad Ovest è stato fortemente disboscato ed oggi risulta completamente scoperto (vedi foto), l’effetto delle onde sonore è più intenso , quindi le residenze sottostanti devono essere tutelate.

Si chiede quindi che anche ASPI ed ANAS verifichino se, chi ha allestito le barriere antirumore, ha rispettato il capitolato dei lavori previsto.

 

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>