Cade un cornicione tra gli alunni, paura ma nessun ferito

di 

19 giugno 2012

PESARO – Malcontento a Santa Veneranda. Alcune mamme della scuola elementare e diversi genitori della scuola per l’infanzia si dicono preoccupati per la caduta – qualche settimana fa – di “un pezzo di cornicione in cemento nel giardino dove nei periodi caldi giocano i bambini della scuola per l’infanzia, mentre per quelli della scuola primaria è un punto di passaggio per accedere al loro giardino”.

Scuola Santa Veneranda

“Fortunatamente è successo di pomeriggio quando la scuola era chiusa – scrivono – pensiamo a cosa sarebbe potuto accadere se fosse caduto in piena mattinata. Alcuni genitori sono molto preoccupati per ciò che è accaduto. Osservando l’edificio già esternamente, si nota lo stato di decadenza strutturale in cui si trova l’edificio, senza dimenticare che nell’atrio esterno il soffitto presenta una grossa crepa che quando piove, l’acqua filtra nel cemento e la caduta dell’acqua piovana perdura per parecchi giorni. La maggior parte dei genitori sono preoccupati per questa struttura in decadenza e iniziano ad avere paura per l’incolumità dei propri figli”.

Quindi la richiesta: “Noi vorremmo che il Comune si rendesse conto di questo degrado generale e si mettesse subito in opera affinché i lavori vengano attuati nel più breve tempo possibile, considerando che la struttura di quella scuola è di competenza comunale, e non aspettare che accada qualcosa d’irreparabile. Abbiamo già avvisato la dirigente Ceccarelli di queste nostre perplessità sulla sicurezza della struttura, e la stessa ha attuato tutte le procedure volte a informare gli organi competenti. L’intento di questa lettera è informare la collettività di ciò che accade a Santa Veneranda per far in modo che il Comune si attivi prima di settembre e quindi prima dell’inizio del nuovo anno scolastico”.

Eloquente la chiosa: “Ricordatevi che la vita di una persona – bambino, insegnante o operatrice che sia – non ha prezzo”. Non serve aggiungere altro.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>