Snoopy B1, si riparte dalle conferme

di 

19 giugno 2012

PESARO – Si continua a programmare il futuro in casa Snoopy. Dietro la sua scrivania, il presidente Barbara Rossi insieme a Matteo Bertini stanno costruendo la nuova B1. Il primo passo è stata la conferma di alcune giocatrici: le schiacciatrici Valeria Tallevi, Chiara Aluigi e Giulia Passaseo, il centrale Ilenia Cecchi, i liberi Giovanna Furiassi e Giulia Micheletti e la palleggiatrice, proveniente dalla serie C, Ilaria Battistoni.

Presentazione Snoopy B1 2011-2012, Barbara Rossi

La presidente della Snoopy Barbara Rossi (foto Giardini)

Presidente Rossi, si riparte da una buona base: “Le ragazze che abbiamo confermato hanno dimostrato di essere ottime atlete e ottime professioniste. Sono contenta che, nonostante qualcuna di loro abbia ricevuto diverse proposte da altre società, alla fine abbia deciso di restare con noi”

Partiamo dalla palleggiatrice, Ilaria Battistoni: “Lei è senza dubbio il primo mattone che abbiamo messo per questa nuova squadra, è il nostro nome nuovo. Nonostante il brutto infortunio che ha subìto a fine stagione, la nostra fiducia in lei è totale. L’anno scorso abbiamo investito su questa giocatrice, rispettando a pieno la nostra linea guida, che è quella di fare emergere le eccellenze del territorio. L’infortunio al ginocchio non pregiudicherà il suo lavoro. Il suo completo recupero è previsto per gennaio, ma da inizio preparazione sarà in palestra con la squadra, anche se farà ovviamente lavoro differenziato”

Continuando a parlare di giovani, è arrivata la conferma anche di Passaseo e Micheletti: “Passaseo ha sicuramente ampi margini di miglioramento. Ci sono numeri su cui lavorare. E anche se finora ha trovato poco spazio, si è dimostrata sempre una ragazza seria e rispettosa delle regole. E questo alla Snoopy fa la differenza. Per quanto riguarda Micheletti vale lo stesso discorso fatto per Ilaria: è una ragazza giovane del vivaio Robur. Ha tanta voglia di lavorare e quest’anno faremo di tutto per darle più spazio in campo”

Il libero titolare sarà ancora una volta Giovanna Furiassi: “Per Giovanna sarà il 4 anno con noi. Quando ci ho parlato mi ha confessato che non pensava di esser confermata, perché credeva di essere troppo ‘vecchia’. Ma l’abbiamo voluta con noi non solo per le capacità tecniche, ma anche per lo spessore umano.”

Infine, ma non meno importante, il gruppo ‘fanese’, Tallevi, Cecchi e Aluigi: “tre atlete che hanno dimostrato di tenere bene la categoria. Cecchi è stata la nostra miglior giocatrice a muro. Per Tallevi ci saranno dei cambiamenti in vista: lavorerà infatti come opposto, anche se continuerà il suo percorso in ricezione. Su Chiara Aluigi sia io che Bertini siamo concordi nel ritenere che questo sarà il suo anno. Ha deciso di restare qui per lavorare e per crescere e dovrà fare il salto di qualità. Chiara incarna alla perfezione tutto quello che vorrei vedere nelle mie atlete: serietà, voglia di lavorare e di provare a puntare all’eccellenza”.

Ad aiutare Matteo Bertini nella gestione della squadra un’altra new entry, Luigi Portavia, dal Marotta: “Sono molto contenta del suo arrivo. È’ un ragazzo pacato con tanto entusiasmo. È la persona giusta per affiancare Matteo in questa avventura. A completare lo staff tecnico ci sarà il preparatore atletico Carlinhos Caetano, che in questa stagione a dimostrato un grande attaccamento a questa maglia e il nostro dirigente Paolo Mencarini”.

Soddisfatto di queste scelte Matteo Bertini: “è la giusta continuazione dell’anno passato – spiega – sono atlete di ottimo valore, alle quali stiamo cercando di affiancare giovani di prospettiva”. Tutte le giocatrici si dovranno rimettere in gioco. La titolarità non sarà garantita a nessuno e Bertini e il suo vice, Gigi Portavia, non faranno sconti a nessuno.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>