Fine del rapporto di lavoro, incendia la ditta dell’ex socio

di 

21 giugno 2012

FOSSOMBRONE – A conclusione di articolate e complesse indagini, i carabinieri della Stazione CC di Fossombrone, grazie sia ad alcune riprese video che agli ulteriori riscontri investigativi poi acquisiti, hanno denunciato all’A.G. un 35enne pregiudicato del luogo, di professione artigiano, con le accuse di “danneggiamento seguito da incendio e minacce”.

Carabinieri in azione

Nel giugno del 2011, nella zona industriale di Fossombrone, furono ben due gli incendi dolosi commessi dall’uomo: in un caso venne incendiato (13.06.2011), con liquido infiammabile, il bagno, con il danneggiamento delle relative attrezzature custodite all’interno, di una piccola ditta artigiana del luogo, mentre, in un altro caso, a pochi giorni di distanza dal primo (24.06.2011) e, nel piazzale limitrofo alla suddetta ditta, venne incendiata, sempre con l’utilizzo di liquido infiammabile, l’autovettura Jeep Wrangler in uso al titolare della ditta artigiana in questione. Il 35enne, inoltre, nei giorni successivi, inviò anche degli anonimi sms di minacce al piccolo imprenditore utilizzando delle postazioni telefoniche pubbliche. Gli atti incendiari, come emerso dagli accertamenti dei militari, furono commessi come ritorsione, a seguito dello scioglimento del rapporto di lavoro, nonché di collaborazione esistenti fra i due, per la scarsa qualità delle prestazioni garantite dal 35enne.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>