Pesaro Studi, è un lungomare giallo (di iscrizioni)

di 

21 giugno 2012

PESARO – “L’università, a Pesaro, non ha più necessità di crescere. La vogliamo mantenere così com’è e dov’è: in zona mare. Al campus cercheremo di portare invece altre scuole superiori. E per San Domenico ci sono altri tipi di progetti”. Il sindaco Luca Ceriscioli torna sul tema università, un tema strettamente collegato al futuro di alcune altre zone di Pesaro.

Luca Ceriscioli e Franco Arceci stamane in conferenza

Luca Ceriscioli e Franco Arceci stamane in conferenza

“Le facoltà che ci sono a Pesaro Studi vanno molto bene. Soprattutto le lingue orientali. Anzi, in autunno stiamo pensando a una rassegna di cinema arabo. San Domenico? Non serve allo scopo: l’idea è di farci un museo della musica dedicato a Giocachino Rossini. Il museo è importante perché si va verso un Rossini tutto l’anno. Uno spazio vivo. Che cambia di anno in anno. Con collezioni particolari. Per il campus si torna all’idea di portare lì tutte, o buona parte, delle scuole superiori. Pesaro Studi, comunque, va benissimo. Per questo vogliamo investire nella “presenza” per l’università”. Preparatevi a un lungo mare giallo. Di iscrizioni. “Siamo un terreno fertile – ha rimarcato Ceriscioli – Anche se l’università non ha più necessità di crescere. Il corso di cinese ha coinvolto, ad esempio, un’importante azienda pesarese, con un corso mirato per i tecnici, per avere elementi base. Insomma, si sposa bene con il nostro tessuto industriale”.

 

Intanto, tra due settimane, in Consiglio comunale si lavorerà sui costi della giunta. Che è formata da 11 ma costa come 8. Si lavorerà per portarla a un costo di 6 elementi.  Poi, silavorerà alla creazione di un elenco progetti per risorse e investimenti da portare avanti. La prima? L’ospedale nuovo. Muove 250 milioni di euro di attività”.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>