Proposta salva VL: vediamo quanto contiamo

di 

21 giugno 2012

PESARO – Non è il momento migliore per chiedere dei soldi alle persone: abbiamo appena pagato l’IMU, stiamo facendo i conti per sapere quanto dovremo sborsare di imposte personali, l’economia mondiale non dà segni di ripresa e la Borsa va su e giù come la scala mobile della vecchia Standa di Via Branca. Ma lanciamo ugualmente una proposta onerosa, ma non troppo, per testare l’amore di Pesaro verso il basket: contiamoci.

Apriamo una mini campagna abbonamenti dal primo luglio per due settimane, versando un acconto minimo sull’abbonamento vero e proprio che si farà regolarmente a settembre, quando la nuova Vuelle avrà preso forma e si conosceranno i nuovi americani e chi sarà rimasto dei “vecchi”.

Scavolini Siviglia-Venezia, Inferno Biancorosso

La curva di supporter pesaresi. Foto Giardini

Gli acconti potrebbero variare dai 20 euro per la curva, ai 50 euro per le tribune e a 100 euro per il parterre, cifre che naturalmente verrebbero scalate dall’importo totale dell’abbonamento e si potrebbe agevolare chi sottoscriverà la prelazione con un ulteriore piccolo sconto sulla cifra finale.

Sarebbe una novità per Pesaro, ma altre città stanno già attuando soluzioni del genere per fidelizzare la tifoseria, alcune squadre hanno messo in moto una sorta di azionariato popolare, dove anche con 1000 euro puoi entrare in società, ma il tifoso pesarese tendenzialmente ha sempre pensato di fare il suo dovere acquistando ogni anno l’abbonamento, lasciando alle industrie e alle attività locali il compito di investire soldi maggiori nella Vuelle. Niente vieterebbe comunque di provare ad innescare un meccanismo dove chiunque abbia voglia di esprimere il proprio sostegno alla pallacanestro, potesse investire cifre più consistenti.

Se non ci saranno brutte sorprese dell’ultimo momento, la Vuelle al 30 giugno riceverà il nullaosta dalla Lega per la regolare iscrizione al campionato 2012-13, fattore che può sembrare scontato, ma se non ci fosse stato il paracadute del Consorzio, anche la partecipazione alla prossima stagione sarebbe stata seriamente a rischio e ancora non è da escludere che realtà importanti come Treviso e Roma riusciranno in tempo a risolvere i loro problemi.

Naturalmente le date e le cifre indicate potranno essere cambiate dalla società di Largo Ascoli Piceno consultando esperti di marketing per trovare la soluzione migliore.

Che senso avrebbe anticipare dei soldi senza conoscere ancora i nuovi giocatori e il nuovo coach, per una squadra che come obiettivo massimo potrà puntare all’ottavo posto per accedere ai playoff e che ha rinunciato all’Eurocup, tagliandosi fuori dalle competizioni internazionali per i prossimi tre anni? Nessuno, se non quello di dimostrare l’amore di Pesaro verso la pallacanestro in un momento così delicato e convincere nuovi e vecchi investitori che si potrà contare sempre su uno zoccolo duro di aficionados, convincendo magari qualche nuovo sponsor ad entrare nel Consorzio, anche con venticinquemila euro, cifra che può apparire non fondamentale ma che, ad esempio, avrebbe consentito l’ingaggio di un giocatore diverso da Urbutis nel gennaio scorso, con tutte le possibili conseguenze positive.

La palla l’abbiamo lanciata, aspettiamo di conoscere la vostra opinione e il parere della Victoria Libertas.

3 Commenti to “Proposta salva VL: vediamo quanto contiamo”

  1. Hannibal Smith scrive:

    Grande articolo!! Finalmente qualcuno che spara un’idea, una strada che in realtà si avrebbe dovuto battere anni addietro, non dico che sia la panarea, però come dico è una strada da battere viste le difficoltà della pallacanestro, che a Pesaro è un patrimonio della città. Credo anche che ci siano persone in società che dovrebbero sparare queste idee ma che da anni sono solamente attaccati alla poltrona senza aver dato un minimo di apporto. Spero che la Società possa prendere in considerazione questi appelli, anche perchè non ci si sta inventando nulla, a tutt’oggi società meno blasonate di noi, come la Vanoli, stanno battendo strade simili. Visto che la Lega è assolutamente incapace di aiutare il movimento occorre che ognuno ricorra a strategie innovative!!!

  2. mario scrive:

    be serious, please…! il punto non è “sparare idee”…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>