Federico Rovinelli chiede conto ad Aguzzi: “Dov’è stato pubblicato il bando sul fotovoltaico?”

di 

22 giugno 2012

di Federico Rovinelli*

FANO – Sono seriamente allarmato dalle affermazioni, che il sindaco Stefano Aguzzi ha rilasciato ieri mattina ai microfoni dell’emittente radiofonica “Radio Fano”. Nel mese di aprile, attraverso la stampa, noi dell’Idv abbiamo chiesto al sindaco di fare chiarezza sull’incarico affidato a Renzo Rovinelli, per l’installazione dell’ufficio energia del Comune di Fano. Aguzzi e l’assessore all’ambiente e alle politiche giovanili, Luca Serfilippi, hanno prontamente risposto, spiegandoci che ai primi di dicembre, è stato fatto uscire un bando di selezione, al quale hanno risposto solamente 5 figure, tra le quali, per competenze e qualifiche è stato scelto il Dott. Renzo Rovinelli. Subito dopo, è arrivato il mio intervento per chiedere all’amministrazione comunale spiegazioni sul bando, sollecitandola a dimostrarci dove e come si fosse svolto, chi vi aveva partecipato, quali erano i requisiti per prenderne parte e come fossero stati valutati i curricula.

Ieri, il sindaco ha affermato le seguenti parole: “Noi volevamo portare avanti, insieme all’assessore Serfilippi, il controllo sulle caldaie ed i fotovoltaici sui tetti degli edifici pubblici, abbiamo chiesto a Renzo Rovinelli se dava qualche idea, qualche suggerimento e se ci seguiva qualche pratica avvocata a questo”.

A questo punto, viste queste affermazioni, sorge spontanea una domanda: questa selezione si è svolta veramente? E nel caso si fosse svolta, si è svolta regolarmente? Sollecito nuovamente, sia il Sindaco che l’assessore Serfilippi, per trasparenza verso i cittadini, a presentare pubblicamente il famoso bando di selezione, i curricula pervenuti ed informarci dove è stato pubblicato. Nella stessa intervista il sindaco Aguzzi ha chiesto le dimissioni di Renzo Rovinelli dal famoso incarico che gli è stato affidato perché la questione dell’incompatibilità oramai sta uscendo, affermando che non poteva sapere dei rapporti tra Rovinelli e le persone che lavorano per installare gli impianti a biogas, perché all’epoca non c’era nessuna richiesta, incalzando dicendo “non potevo sapere cosa facesse la Severini (compagna di Renzo Rovinelli), fà le cose legittime della vita, ognuno fa il suo lavoro”, ed è subito giallo, perché Rovinelli, ascoltando la trasmissione radiofonica, finalmente si decide a parlare, ed attraverso una nota inviata alla redazione, dichiara che le dimissioni le aveva già presentate il 22 maggio nelle mani dell’assessore Serfilippi che di seguito smentisce.

Chiedo allora al sindaco di fare chiarezza sulle dichiarazioni fatte sia da Rovinelli che da Serfilippi, perché se fosse vero che Serfilippi abbia tenuto nel cassetto le dimissioni fino ad oggi, sarebbe da cacciare immediatamente. Volevo ricordare ad Aguzzi, che gli interessi lavorativi dei suoi consulenti, come dei suoi colleghi, lo devoro riguardare e come, soprattutto se si tratta di suoi avversari politici, viste le lunghe e pesanti diattribe avvenute in questi lunghi anni, perché un bravo Sindaco, deve tutelare tutta la collettività e non solo pochi eletti.

Rimane comunque sempre sospeso il dubbio di chi ha nominato la Sig.ra Severini all’interno della commissione della tutela del paesaggio, nonostante sapesse che tipo di lavoro svolge.

* Capogruppo Idv in Provincia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>