A Sassocorvaro i campionati italiani master di canottaggio

di 

23 giugno 2012

PESARO – Sono circa 500 gli atleti, dai 27 anni in su (compreso un 81enne), che parteciperanno al “Campionato italiano Master di Canottaggio” organizzato dalla società Canottieri Pesaro e vari partners per il 23 e 24 giugno sul lago di Mercatale di Sassocorvaro, diventato uno dei bacini di riferimento del centro Italia per lo svolgimento di regate nazionali di canottaggio.

Un momento della conferenza stampa di presentazione dell'evento con l'assessore Massimo Seri e il presidente Coni Paccapelo

Un momento della conferenza stampa di presentazione dell'evento con l'assessore Massimo Seri e il presidente Coni Paccapelo

La manifestazione, che assegnerà i titoli di campione d’Italia 2012, è stata presentata dall’assessore provinciale allo sport Massimo Seri, dalla vicesindaco di Sassocorvaro Anna Grazia Tommasoli e dall’assessore Elso Mariani, dal delegato regionale di Federcanottaggio Fabio Patrignani, dal responsabile categoria Master della Federazione Italiana Canottaggio Stefano Ottazzi e dal presidente del Coni provinciale Alberto Paccapelo.

“Questo – ha evidenziato l’assessore Massimo Seri – è un periodo straordinario per il territorio provinciale, che sta ospitando una serie di eventi sportivi dietro i quali ci sono le istituzioni ma anche associazioni sensibili e appassionate. Il canottaggio sta crescendo grazie alle capacità organizzative della società Canottieri Pesaro, che ringrazio per aver portato questo sport anche nelle aree interne”. Come evidenziato da Stefano Ottazzi, “la scelta è caduta sul lago di Mercatale perché si presta particolarmente per i Master. Fabio Patrignani ha allestito il campo di regata in maniera tecnicamente perfetta, ottimale dal punto di vista agonistico”.

Orgogliosi e felici che venga valorizzato il lago si sono detti Anna Grazia Tommasoli ed Elso Mariani. “Negli anni – ha detto la vicesindaco – era andata scemando la presenza di giovani, ora queste gare hanno ridato vitalità, facendo conoscere il territorio in tutta Italia”. Alberto Paccapelo ha sottolineato come la valorizzazione del canottaggio fosse stata “tra i punti del programma del Coni: abbiamo avuto la fortuna di incontrare Patrignani per portare avanti le iniziative”. Da parte sua, Fabio Patrignani ha ringraziato Comuni, enti coinvolti e società partecipanti: “Sempre più giovani si stanno avvicinando a questo sport, che siamo andati a promuovere anche nelle scuole. Nel territorio sono 37 i ragazzini che lo praticano”.

In programma anche iniziative collaterali per far conoscere bellezze culturali e specialità enogastronomiche. “Grazie ad un produttore locale – ha aggiunto – abbiamo etichettato una birra. Si chiama ‘rowing beer’, birra del canottiere”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>